Mostra Gianluigi Toccafondo. L’immagine in movimento - Modena

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 14/04/2017 Aggiornato il 14/04/2017

La mostra personale dell'artista Gianluigi Toccafondo (San Marino, 1965) presenta più di 1000 opere che ripercorrono in particolare l'attività artistica legata alla produzione di animazioni dal 1989 al 2017. In esposizione diverse serie di disegni, a maggior parte dei quali utilizzati per la realizzazione delle sequenze animate, ma anche cortometraggi (tra cui il celebre "Pinocchio" del 1999), sigle (concepite per i programmi televisivi della Rai e per manifestazioni come la Mostra d'arte cinematografica della Biennale di Venezia), pubblicità e videoclip. Per l'occasione viene presentata una nuova opera, la sequenza di disegni realizzati per illustrare il racconto inedito di Ugo Cornia intitolato "Favola del gattino che voleva diventare il gatto con gli stivali", che diventa oggetto di un libro d'artista pubblicato per la mostra.

Dal al
Modena (MO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Galleria Civica di Modena, Palazzina dei Giardini, corso Canalgrande
Telefono: 059/2032911/2032940; Sito: www.galleriacivicadimodena.it
Orari di apertura: 10,30-13; 16-19,30; sabato e domenica 10,30-19,30. Lunedì e martedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Gianluigi Toccafondo. L’immagine in movimento
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com