Mostra Giacomo Balla. Un’onda di luce - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 06/03/2017 Aggiornato il 06/03/2017

35 dipinti donati alla Galleria Nazionale di Roma da Elica e Luce Balla nel 1984, comprendono alcuni capolavori del celebre padre Giacomo Balla, come "La pazza" del 1905 e opere chiave del periodo futurista, come le due tavolette delle "Compenetrazioni iridescenti" (1912), gli studi sulla velocità, le "Dimostrazioni interventiste" (1915), i dipinti degli anni venti di ispirazione spiritualista,  fino a comprendere l’ultima produzione figurativa, all’epoca ancora poco studiata. La mostra, a cura di Stefania Frezzotti, espone per la prima volta insieme le opere provenienti da entrambe le donazioni, offrendo così l’occasione di una rilettura essenziale, ma efficace, del percorso di Balla, dalla fase pioneristica del primo decennio del Novecento e dagli studi per motivi decorativi e per le arti applicate, fino al suo personale realismo, al ritorno ai temi del paesaggio romano, del ritratto, degli affetti familiari.

Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, viale delle Belle Arti 131
Telefono: 06/32298221; Sito: www.lagallerianazionale.com
Orari di apertura: 8,30-19,30. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 5 euro. Prima domenica del mese ingresso libero per tutti
Giacomo Balla. Un’onda di luce
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com