Mostra Georgica – Festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi - Guastalla

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 15/04/2022 Aggiornato il 15/04/2022
Dal al
Guastalla (RE)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Lido Po
Telefono: 0522/839763
Orari di apertura: 8-19
Costo: 5 euro
Dove acquistare: www.georgica.it
Sito web: www.georgica.it
Organizzatore: Associazione guastallese Gemellaggi ed Eventi
Note:
Torna la manifestazione dedicata alla biodiversità, al vivaismo, ai frutti della terra, all’artigianato e alla riscoperta delle tradizioni del territorio, giunta quest’anno alla sua VIII edizione.

Curata da Vitaliano Biondi (Arvales Fratres) e dall’Associazione guastallese Gemellaggi ed Eventi con il patrocinio del Comune di Guastalla, come da tradizione la manifestazione offre un’immersione nel mondo rurale e nella biodiversità grazie alla mostra - mercato e ad un ricco calendario di incontri, laboratori e attività esperienziali capaci di coinvolgere adulti e bambini.

Nei diversi spazi verdi che fiancheggiano il corso del Po, l'evento impreziosisce il suo programma di numerose attività orientate a sensibilizzare le famiglie e i bambini a rispettare la natura e gli animali e a diventare attori positivi nel preservare l’equilibrio della terra conoscendo tecniche, materiali e fibre naturali.

Georgica durante le tre giornate presenta significative realtà del florovivaismo italiano che propongono il meglio delle loro produzioni, il genio creativo di artigiani legati all’argilla, al ferro e alle fibre naturali, e l’eccellenza alimentare locale e italiana assieme a diversi punti ristoro. Particolare attenzione è dedicata alle tradizioni della Pasqua e alle tradizioni gastronomiche della cucina ebraica.

Tra le altre opportunità offerte da "Georgica" vi è anche la possibilità di partecipare ad escursioni in barca sul Po, visitare mostre di pesci e, grazie a River Passion, noleggiare biciclette per escursioni in zona.
Come da tradizione, non possono mancare gli antichi mestieri: Mirco Pederzini e Giovanni Zuffo terranno una serie di laboratori per imparare l’arte dell’intreccio e della cesteria, Sergio Subazzoli svelerà trucchi e segreti dell’arte dell’impagliatura delle seggiole, Elio Bonafin farà rivivere il mestiere del fabbro e Nerino Belluti svelerà i segreti della tornitura del legno.

Alla tradizione è dedicata anche la presentazione dell’ ocarina, un flauto di argilla, con la famiglia Fecchio che dagli inizi del ‘900 crea ocarine a Grillara, piccola frazione di Ariano, nel Polesine, nel delta del Po.
Nell’atelier sul fiume proposto da Mimmo Spaggiari di “Natura Maestra” sarà possibile cimentarsi nella realizzazione di un vaso in terra cruda, mentre nel laboratorio proposto dalla pittrice Francesca Cerri ci si potrà avvicinare alla pittura ad acquerello. La manualità è protagonista anche nel laboratorio “Il Filo Logico”, proposto da Giorgia Gorreri, che insegnerà come realizzare foglie in fil di ferro.

I visitatori nel corso delle tre giornate possono fare un tuffo nel passato con il mercato del vintage, originale mercatino dell’antiquariato e del collezionismo, riservato ai curiosi e ai cultori di cose vecchie e antiche.
Georgica – Festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com