Mostra Gaetano Previati (1852-1920). La Passione - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 19/02/2018 Aggiornato il 19/02/2018

Suggerisce una riflessione sul tema della Passione di Cristo, in occasione del tempo Quaresimale e Pasquale, la mostra che presenta un nucleo di opere sacre del maestro del divisionismo italiano Gaetano Previati (Ferrara, 1852-Lavagna, Genova, 1920). Aprono il percorso due grandi tele intitolate "La Via al Calvario", la prima entrata da poco a far parte delle collezioni del Museo Diocesano per lascito testamentario e non ancora esposta al pubblico, la seconda proveniente invece dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona. Nella seconda sala è esposta l'intera Via Crucis realizzata tra il 1901 e il 1902, giunta dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani e recentemente restaurata. La sequenza delle quattordici stazioni, immaginate dall'artista come poste una accanto all’altra, sottolinea il tema del dolore e della Passione di Cristo non solo grazie alla imponente, tragica e monumentale figura del Salvatore, ma anche al ritmo cromatico incalzante, dei rossi, profondi, e dei gialli in particolare, e alla parabola luministica che coinvolge la successione delle immagini a partire dal primo riquadro, che presenta Gesù coronato di spine (Ecce Homo) sino all’oscurità dell’ultimo che riguarda la Sepoltura. La IV stazione, dedicata all'incontro con Maria Vergine, è stata scelta come immagine guida della Quaresima Ambrosiana. La terza sala infine propone 14 riproduzioni fotografiche, ritoccate a punta d’argento dallo stesso Previati, conservate nella chiesa dei SS. Quirico e Paolo a Dogliani, in provincia di Cuneo. La mostra, curata da Nadia Righi e Micol Forti, è organizzata in collaborazione con i Musei Vaticani, col patrocinio dell'Arcidiocesi di Milano e il contributo del Credito Valtellinese.

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Lombardia
Luogo: Museo Diocesano Carlo Maria Martini, piazza Sant'Eustorgio 3
Telefono: 02/89420019
Orari di apertura: 10-18. Lunedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 6 euro, inclusa la visita al Museo Diocesano
Gaetano Previati (1852-1920). La Passione
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com