Mostra Fuori dai cori. Tre “quadri di tarsia” di fra Damiano Zambelli da Bergamo (1480 circa – 1549) - Bologna

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/10/2021 Aggiornato il 26/10/2021
Dal al
Bologna (BO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini, strada Maggiore 44
Telefono: 051/236708
Orari di apertura: 10-15 martedì, mercoledì, giovedì; 14-18 venerdì; 10-18,30 sabato e domenica. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: http://www.museibologna.it/arteantica
Organizzatore: Musei Civici d’Arte Antica in collaborazione con l’Ordine dei Predicatori
Note:
Nell’ambito delle celebrazioni internazionali per l’ottavo centenario della morte di San Domenico, i Musei Civici d’Arte Antica di Bologna organizzano, in collaborazione con l’Ordine dei Predicatori, una mostra sul “principe degli intarsiatori” fra Damiano Zambelli (Bergamo, 1480 circa - Bologna, 1549).

Del frate bergamasco, trasferitosi nel 1528 a Bologna, dove fu attivo nel convento di San Domenico
per un ventennio, sono esposte due tarsie oggi in collezione privata, rappresentanti una
Flagellazione e una Crocifissione, affiancate per la prima volta al commesso ligneo conservato al
Museo Davia Bargellini, raffigurante a sua volta quest’ultimo soggetto.

L’esposizione prevede un focus, attraverso pannelli esplicativi, anche all’interno del coro della basilica di San Domenico a Bologna, dove il visitatore troverà approfonditi alcuni postergali che sono in dialogo con le tarsie qui esposte. I tre mosaici di legname in esposizione presentano infatti composizioni analoghe a quelle visibili nel coro della basilica bolognese, capolavoro di fra Damiano, eseguito con aiuti a partire dal 1541 e terminato un decennio più tardi, poco dopo la morte dell’artista.

Oltre a realizzare l’occasione per riflettere sui fenomeni di collezionismo di tale tipologia di prodotti
artistici a partire dal XVI secolo, riunire le tre tarsie offre il pretesto per un ragionamento sulle loro
tecniche di produzione: l’eccezionale accostamento dei due pezzi gemelli raffiguranti la
Crocifissione consente di meditare sulla pratica del riuso dei cartoni preparatori, molto diffusa
all’interno delle botteghe coeve.

La mostra è a cura di Mark Gregory D’Apuzzo, Lorenzo Mascheretti, Massimo Medica.


Fuori dai cori. Tre “quadri di tarsia” di fra Damiano Zambelli da Bergamo (1480 circa – 1549)
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com