Mostra “Francesco Maria I della Rovere di Tiziano”, Collezioni roveresche nel Palazzo di Casteldurante - Urbania

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/04/2019 Aggiornato il 11/04/2019
Dal al
Urbania (PS)
Regione: Marche
Luogo: Palazzo Ducale, Museo Civico, corso Vittorio Emanuele 23
Telefono: 0722/313151; 0722/313140
Orari di apertura: 10-13; 15-18. Lunedì chiuso
Costo: 6 euro
Note:
Il Duca Francesco Maria I della Rovere, ritratto su tela di Tiziano Vecellio, costituisce il cuore della mostra in programma nelle sale del piano nobile del Palazzo Ducale di Urbania.
L’esposizione intende ripercorrere le “Collezioni dei della Rovere” racchiuse tra la fine del 1400 e i primi decenni del 1600 nelle sale del Palazzo Ducale di Casteldurante, l’odierna Urbania. Il Duca Francesco Maria I della Rovere vissuto negli anni del pieno Rinascimento (1490 -1538) diceva spesso di avere la corte a Pesaro, il palazzo a Urbino, la casa a Casteldurante.

L’occasione della mostra sembra buona per poter dire, a ragione, che il “Duca torna a casa”. Passati quasi quattro secoli dal trasferimento delle collezioni artistiche al Granducato di Toscana, dopo la devoluzione del Ducato di Urbino allo Stato Pontificio nel 1631, c’è la possibilità di rivedere, nel palazzo dove era originariamente conservato, uno tra i più significativi capolavori della pittura rinascimentale.

Oltre alla tela del Tiziano, altre opere saranno in mostra a raccontare alcuni aspetti del collezionismo che animavano la dinastia roveresca, contestualizzando la stessa nell’ambito degli importanti avvenimenti storici riguardanti la penisola italiana che coinvolgevano, anche in prima persona, Francesco Maria I della Rovere sia come Duca di Urbino sia come Capitano Generale della Serenissima Repubblica di Venezia.
Così, lungo il percorso sarà possibile ammirare: il “Corteo Trionfale di Carlo V a Bologna”, un’acquaforte di Hogenberg Nicolaus datata 1530, la Sfera Terreste (1541) e la Sfera Celeste (1551) di Gerardo Mercatore, quadri, libri, ceramiche, disegni, oggettistica, carte, lettere e atti storici.

L’itinerario espositivo si sviluppa anche al di fuori del Palazzo Ducale. Oltre alla visita esterna dell’imponente opera architettonica che si sviluppa in più piani nel centro storico della cittadina, altra tappa prevista è alla chiesa del Corpus Domini per gli affreschi e dipinti dell’artista Raffaelino del Colle.

La mostra arriva in occasione dei restauri dei due cortili del Palazzo Ducale, un progetto finanziato dalla Regione Marche con fondi europei destinati alla valorizzazione del Rinascimento.
La rassegna, voluta dal Comune di Urbania e Biblioteca e Musei del Palazzo Ducale, è in collaborazione con la Galleria degli Uffizi di Firenze, con il Polo Museale delle Marche, la Regione Marche, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e l’Unione Montana Alta Valle del Metauro.
Il Comitato scientifico della mostra è composto da illustri studiosi, coordinati da John Spike e da Fausta Navarro.
“Francesco Maria I della Rovere di Tiziano”, Collezioni roveresche nel Palazzo di Casteldurante
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com