Mostra Francesco Barbieri. La città industriale immaginata - Pontedera

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 06/06/2017 Aggiornato il 06/06/2017

Con questa mostra si conclude il progetto "Cantieri d'arte 2017", arrivato quest'anno alla sua XV edizione, che ha per obiettivo quello di offrire ai ragazzi del liceo la possibilità di sperimentare la pratica artistica attraverso il contatto diretto con artisti affermati a livello nazionale e internazionale. Il presupposto da cui nasce l’iniziativa si basa sul principio secondo cui l’educazione all’arte contemporanea va inserita in una dimensione di contatto diretto con l’artista, capace di sviluppare l’immaginazione e la creatività. L’edizione 2017 propone agli studenti un percorso innovativo dal titolo "La città industriale immaginata", ideato da Carlo Alberto Arzelà e dall'artista Francesco Barbieri (Pisa, 1976) dove al centro della ricerca c’è la città come luogo di memorie e come spazio per il futuro. Pontedera, realtà urbana che ha interpretato la crescita economica e sociale del ‘900 e che vede una profonda trasformazione e riqualificazione degli spazi industriali, si presta perfettamente sia al tema del progetto che all’espressione artistica di Francesco Barbieri. Sono, infatti, i paesaggi industriali, urbani, i tunnel, le infrastrutture e le aree ferroviarie alcuni dei temi che entrano a far parte dell’immaginario di Francesco Barbieri. Catturati in tratti rapidi, vertiginosi e sfuggenti e passaggi cromatici di grande impatto, essi restituiscono ora la frenesia, ora l’asetticità della vita contemporanea e l’alienazione della figura umana. L’artista ha guidato gli studenti cercando di trasmettere loro la sua capacità di vedere il fascino e soprattutto, di sentire la storia, passata, presente e futura degli edifici industriali presenti in città, e tradurre tutto ciò in immagini e paesaggi mentali. Le fabbriche sono vive, sempre: quando in uso, sono cattedrali del lavoro, con tutto ciò che questo comporta; una volta dismesse, possono diventare invece abitazioni per emarginati, atelier per artisti di strada e luoghi di aggregazione. 

Dal al
Pontedera (PI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Toscana
Luogo: Museo Piaggio, viale Rinaldo Piaggio 7
Telefono: 0587/27171; Sito: www.museopiaggio.it
Orari di apertura: 10-18; sabato 10-13; 14-18; domenica (seconda e quarta del mese) 10-18. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Francesco Barbieri. La città industriale immaginata
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com