Mostra Fotografia Europea 2018 – XIII edizione - Reggio Emilia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 27/04/2018 Aggiornato il 27/04/2018

La XIII edizione del festival dedicato alla forma d’arte che più di altre comunica e interpreta la complessità della società contemporanea ruota intorno al tema "Rivoluzioni. Ribellioni, cambiamenti, utopie". Numerose sono le mostre, le conferenze, gli spettacoli e le attività formative, animati da protagonisti della fotografia, della cultura e del sapere, ospitati nelle principali istituzioni culturali e spazi espositivi della città. Il programma di Fotografia Europea, molto ricco e articolato, si estende in diversi luoghi della città, difficilmente aperti al pubblico in occasioni espositive, come quelli dell’imponente Banca d’Italia, del Battistero e del Palazzo del Vescovado, della liberty Villa Zironi e dell’edificio ad uso commerciale in via San Rocco. Un modo per riscoprire spazi solitamente chiusi e poter apprezzare il valore del patrimonio storico e architettonico della città. Fotografia Europea, curata da Walter Guadagnini, è promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Magnani insieme al Comune di Reggio Emilia e alla Regione Emilia Romagna. Tra le numerose sedi, il percorso può prendere avvio da Palazzo Magnani, dove si tiene la mostra "Sex & Revolution! Immaginario, utopia, liberazione (1960-1977), curata da Pier Giorgio Carizzoni, sotto la direzione scientifica di Pietro Adamo, docente di sociologia all’Università di Torino, che indaga la genesi delle trasformazioni nel modo di concepire e vivere la sessualità tra gli anni ’60 e ’70, attraverso 300 reperti d'epoca: sequenze cinematografiche, fotografie d’autore, fumetti, rotocalchi, libri, locandine di film, installazioni multimediali, ambientazioni con oggetti di design, musica e molto altro. A Palazzo Mosto si svolgono tre progetti espositivi, il primo è un omaggio a Joel Meyerowitz, grande maestro della fotografia contemporanea; il secondo si intitola "Rivoluzioni, Ribellioni, Cambiamenti, Utopie. 101 photobook dalla collezione della Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma"; il terzo "In/Finito. Un progetto di danza e fotografia per spazi urbani, naturali o storici". I Chiostri di San Domenico ospitano la mostra "A Window on to Contemporary Iranian Photography: Genesis of a Latent Vision" che presenta le immagini di 9 autori iraniani. Le altre sedi di mostre e progetti sono: Banca D'Italia, Spazio San Rocco, la Sinagoga, Villa Zironi, il Battistero e il Palazzo del Vescovado, lo Spazio Gerra, lo Spazio U30Cinque, lo Spazio Ex-Aci, la Galleria Parmeggiani, la Biblioteca Panizzi. Altre importanti realtà culturali e artistiche della regione, da Bologna a Modena a Parma, ospitano progetti e esposizioni (vedi programma sito: www.fotografiaeuropea.it).

Dal al
Reggio Emilia (RE)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Palazzo Magnani, corso Giuseppe Garibaldi 29
Telefono: 0522/444446; Siti www.fotografiaeuropea.it; www.palazzomagnani.it
Orari di apertura: 19-23 venerdì 20 aprile; 10-23 sabato 21; 10-20 domenica 22. Fino al 17 giugno venerdì, sabato e domenica 10-20
Costo: 15 euro; ridotto in corso di definizone
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com