Mostra Folon. L’etica della poesia. Tra impegno civile, denuncia e speranza nell’uomo - Città del Vaticano - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/04/2020 Aggiornato il 09/04/2020
Dal al
Città del Vaticano - Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Musei Vaticani, Collezione d’Arte Contemporanea, Salette della Torre, viale Vaticano, 100
Telefono: 06/69884676; 06/69883145
Orari di apertura: 9-18. Domenica e festivi chiuso
Costo: 16 euro; ridotto 8 euro. Ultima domenica del mese ingresso libero
Dove acquistare: www.museivaticani.va
Sito web: www.museivaticani.va
Organizzatore: Musei Vaticani e Fondation Folon
Note:
L’evento è il frutto di una collaborazione che i Musei Vaticani hanno avviato con la Fondation Folon in occasione della donazione di "A propos de la Création", magnifica serie di otto grafiche dedicate al Libro della Genesi (1989-90), e della scultura in bronzo Angelo custode (2005) che al termine della mostra entreranno a far parte delle collezioni vaticane.

L’attività di illustratore, pittore e scultore dell’artista belga Jean-Michel Folon (1934-2005) è nota e amata in tutto il mondo: il suo personaggio con cappello e cappotto blu, i suoi paesaggi a metà tra sogno e fantasia, sono gli ingredienti di una poetica profonda e intensa.

Eppure non tutti sanno che Folon ha dedicato gran parte della sua opera a tematiche legate all’impegno civile, alle ingiustizie e ai soprusi che abitano il nostro mondo.

È questo l’argomento scelto dai Musei Vaticani e dalla Fondation Folon per questa mostra straordinaria: una selezione di ottanta disegni e acquerelli, molti inediti, che dalle opere giovanili di protesta arrivano ai grandi acquerelli degli anni Ottanta e Novanta, e alle sculture enigmatiche della sua ultima stagione, così feconda, dell’inizio degli anni Duemila.

Il percorso espositivo è suddiviso per temi: L’uomo e la metropoli, L’uomo e la natura, L’uomo e la guerra, I diritti dell’uomo, Le stanze della speranza e I Manifesti.

Tra le opere più note di Folon figurano i 19 acquerelli da lui realizzati nel 1988 per la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

L’esposizione è curata da Stéphanie Angelroth, direttrice della Fondation Folon, Micol Forti, Curatrice della Collezione d’Arte Moderna e Contemporanea dei Musei Vaticani, e Marilena Pasquali, storica dell’arte e membro del comitato scientifico della Fondation Folon.



Folon. L’etica della poesia. Tra impegno civile, denuncia e speranza nell’uomo
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com