Mostra Federico Fellini / Dietro le quinte - Brescia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/06/2021 Aggiornato il 25/06/2021
Dal al
Brescia (BS)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: MO.CA Centro per le nuove culture, Palazzo Martinengo Colleoni, via Moretto 78
Telefono: 366/3804795; 345/5447029
Orari di apertura: 15-19 da giovedì a domenica
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: https://www.macof.it
Organizzatore: Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei con la collaborazione di MaCof - Centro della fotografia italiana
Note:
L’esposizione presenta cinquanta fotografie, perlopiù vintage, che propongono al visitatore l’immagine di un Fellini più privato, colto nei momenti di pausa delle riprese di un film o in quelli che precedono un intervento in pubblico, comunque distante da quella ufficiale legata al ruolo di regista.

Il percorso si snoda attraverso gli splendidi ritratti in sequenza di Sandro Becchetti, dove è possibile intuire il talento di un uomo che fa dello sguardo e della mimica due momenti imprescindibili del proprio modo di esprimersi, le fotografie di scena di Tazio Secchiaroli, il paparazzo per antonomasia della Dolce Vita romana, e quelle dell'Agenzia Dufoto, in cui si nota la sua capacità di gestire il backstage dei capolavori che ha saputo realizzare.

Particolarmente curiosi sono gli scatti degli incontri informali e casuali che Fellini ebbe con Vittorio De Sica, con Roberto Rossellini, con Andy Warhol, con Alberto Sordi o con semplici avventori dei bar di Roma, che testimoniano una quotidianità alla quale basta la sua presenza per diventare straordinaria.
Completano la mostra alcune locandine dei suoi film più famosi.

L'esposizione è curata da Renato Corsini.

L’iniziativa è parte della quarta edizione del Brescia Photo Festival, in corso fino 17 ottobre 2021.
Il tema di quest’anno, Patrimoni, si collega alle celebrazioni per il ritorno a Brescia della Vittoria Alata, una delle più straordinarie statue in bronzo di epoca romana, portavoce del valore culturale e identitario del patrimonio della città, dopo due anni di restauro a cura dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

La rassegna, in linea con l’argomento scelto per il Brescia Photo Festival, ricorda un patrimonio autenticamente italiano come Federico Fellini e documenta il lato meno conosciuto del grande regista.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com