Mostra Fabrizio Plessi al Festival delle Arti di Todi - Todi

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/07/2022 Aggiornato il 26/07/2022
Dal al
Todi (PG)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Umbria
Luogo: piazza del Popolo; Sala delle Pietre- Palazzo del Popolo; Cisterne romane
Telefono: 346/5147236
Orari di apertura: piazza del Popolo 24 ore su 24. Sala delle pietre - Palazzo del Popolo 10,30-12,30; 16-19 fino al 4 settembre; 10,30-12,30; 16-18,30 da venerdì a domenica dal 5 al 25 settembre. Cisterne romane 15-18 mercoledì e giovedì; 10-13; 15-18 venerdì, sabato e domenica; anche apertura serale 21,30-23,30 dal 27 agosto al 4 settembre
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.fondazioneprogettibeverlypepper.com
Organizzatore: Fondazione Progetti Beverly Pepper, in collaborazione con il Comune di Todi e il Todi Festival
Note:
Il Festival delle Arti, giunto alla sua terza edizione, curato da Marco Tonelli, ospita Fabrizio Plessi (Reggio Emilia, 1940), il pioniere della video arte italiana, uno degli artisti più conosciuti e apprezzati a livello internazionale e lo celebra con una serie d’iniziative che coinvolgerà il centro storico della cittadina umbra.

Il programma espositivo si apre venerdì 26 agosto con l’inaugurazione, in piazza del Popolo, dell’opera monumentale dal titolo Todi Today, una fontana digitale.
Si tratta di un vero e proprio monolite elettronico bifacciale, una scultura alta 12 metri in cui scorre acqua digitale, uno degli elementi primari della cifra espressiva di Fabrizio Plessi, che si solleva dal basso per raggiungere il culmine della colonna e poi ricadere, ricominciando senza sosta il suo ciclo di ascesa e caduta.

Di giorno, al contrario, la scultura rimarrà spenta campeggiando come enigmatica presenza la cui energia sopita attenderà di essere sprigionata ogni sera.
L’opera si ricollega alla verticalità delle torri di Todi, alle Colonne di Beverly Pepper e alle Steli di Arnaldo Pomodoro, installate negli anni passati in occasione del Festival delle Arti.

Sempre il 26 agosto, alle Cisterne romane saranno inaugurate quattro sculture realizzate appositamente per lo spazio sotterraneo - oggetto di una recente operazione di riqualifica - che rimarranno in permanenza, diventando parte del patrimonio culturale della città.
In questo lavoro, composto da quattro grandi ledwall verticali, il tema dell’acqua ritorna secondo un intento di ricostruzione storica dell’antico suo tragitto per l’approvvigionamento della città.
L’arte contemporanea si fa allora ponte tra passato e futuro, tra le sopravvivenze storiche e i linguaggi del domani poiché determinata da un forte radicamento in ciò che è arcaico e ancestrale.

Sabato 27 agosto sarà inaugurata alla Sala delle Pietre di Palazzo del Popolo, la personale di Fabrizio Plessi, Progetti dal mondo.
La mostra, presentata in contemporanea con l’apertura di Todi Festival, includerà dipinti di grandi dimensioni realizzati nel 2013 e mai esposti in Italia. Questi ultimi, ispirati a città come Roma, Bombay, Nagoya, Kyoto, Maiorca, rappresentano una sorta di collage di schizzi, progetti, appunti evocativi e non descrittivi di video installazioni realmente realizzate o solo immaginate.

Vicini alle suggestioni delle Carceri di Piranesi, in bianco e nero con solo poche e flebili sfumature di colore, i dipinti sono dunque la proiezione di sogni e fantasie di un artista che ha sempre legato la pratica del disegno all’umore dei luoghi, delle luci, della storia e degli odori in cui avviene.

Durante il Festival saranno in programma una serie di laboratori e workshop presso il Parco di Beverly Pepper per avvicinare i bambini e le famiglie all’arte contemporanea.


AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com