Mostra Escher - Trieste

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/12/2019 Aggiornato il 26/12/2019
Dal al
Trieste (TS)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Friuli Venezia Giulia
Luogo: Salone degli Incanti, Riva Nazario Sauro, 1
Telefono: 040/982831
Orari di apertura: 9,30-19,30
Costo: 14 euro; ridotto 12 euro
Dove acquistare: www.mostraescher.it
Sito web: www.mostraescher.it; www.triestecultura.it
Organizzatore: Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura, Gruppo Arthemisia
Note:
Il Salone degli Incanti di Trieste ospita la grande mostra dedicata al geniale artista olandese Maurits Cornelis Escher (Olanda, 1898-1972), che nelle sue celebri incisioni e litografie propone un mondo unico, immaginifico, impossibile, dove confluiscono arte, matematica, scienza, fisica, design.

L'antologica presenta 200 opere e i lavori più rappresentativi che lo hanno reso celebre in tutto il mondo, oltre a esporre per la prima volta la sezione con la serie "I giorni della Creazione", un nucleo di sei xilografie realizzate tra il dicembre 1925 e il marzo 1926 che racconta i primi sei giorni della Creazione del Mondo.

A Escher si deve il merito di aver amplificato le possibilità immaginative della grafica e aver donato lo stupore a tutti coloro che hanno osservato e osservano la sua opera dove tutto è connesso: scienza, natura, rigore analitico e capacità contemplativa.

Partendo dalle opere di impronta art-noveau risalenti al periodo della formazione presso la scuola di Jessurun de Mesquita, la mostra pone l’accento sul periodo del viaggio italiano di Escher.

Ispirato e influenzato dall'arte a lui contemporanea e del passato, l’artista declina costruzione geometrica e rigore nel segno visionario della ricerca estetica più pura. Artista poliedrico e contemporaneo al suo tempo, fu però capace di anticipare intere correnti artistiche come quelle del Surrealismo e dell’Optical Art.

L'esposizione è divisa in 8 sezioni:
Opera giovanile, Paesaggi italiani, Tassellazione, Struttura dello spazio, Metamorfosi, Paradossi geometrici, Lavori su commissione, Eschermania.

Particolarità del percorso di mostra è la presenza, all’interno delle sezioni, di giochi e esperienze che permettono di entrare nel meraviglioso mondo di Escher da protagonisti, misurandosi attivamente con i paradossi prospettici, geometrici e compositivi che il grande artista pone in essere nelle sue opere.

Promossa e organizzata dal Comune di Trieste, Assessorato alla Cultura e Gruppo Arthemisia con Generali Valore Cultura, in collaborazione con M. C. Escher Foundation, la mostra è curata da Mark Veldhuysen, CEO della M.C. Escher Company, e Federico Giudiceandrea, uno dei più importanti esperti di Escher al mondo.





Escher
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com