Mostra “Equilibrio Sottile”. La terra oggi per un futuro domani - Bergamo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 16/10/2018 Aggiornato il 16/10/2018

Il tema scelto per la seconda edizione del Festival di Fotografia, la rassegna biennale promossa a Bergamo dall'Associazione Fotografica con la consulenza artistica di Denis Curti, è l'Equilibrio Sottile, quello di un ambiente incontaminato ma sempre più degradato a causa dell'azione dell'uomo. Al cambiamento climatico e alle conseguenze devastanti di uno sviluppo insostenibile sono dedicati una serie di eventi, incontri, dibattiti, mostre, riflessioni di maestri di fotografia di livello internazionale e di giovani emergenti. Sguardi diversi ma accomunati da un unico filone narrativo: la denuncia dei danni irreparabili provocati dal cambiamento climatico, testimoniati da scatti rigorosi. In esposizione i lavori di Gianni Berengo Gardin, fotografo di fama internazionale, con scatti in bianco e nero che riprendono il passaggio quotidiano delle navi da crociera nella laguna di Venezia, mostra curata da Alessandro Mauro, e i lavori di Alessandro Grassani, autore di documentari su temi sociali in oltre 30 Paesi e per l'Organizzazione Internazionale per la migrazione, le cui foto si concentrano sulle migrazioni climatiche. In mostra anche i servizi di Andrea Frazzetta, Fabio Cuttica, Luca Locatelli, Fausto Podavini e l'overview fotografica dedicata all'Artico con 120 immagini, realizzata da Ragnar Axelsson, Garsten Egevang e Paolo Solari Bozzi.

Dal al
Bergamo (BG)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lombardia
Luogo: Monastero del Carmine, via Colleoni 21, Città Alta
Telefono: www.fotograficafestival.it
Orari di apertura: 9-13 martedì; 10-20 venerdì, sabato e domenica
Costo: 5 euro; 4 euro
“Equilibrio Sottile”. La terra oggi per un futuro domani
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com