Mostra Enrico Baj. L’invasione degli ultracorpi - Aosta

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 24/07/2016 Aggiornato il 24/07/2016

Dal taglio inedito, la mostra è dedicata all’artista milanese Enrico Baj (1924-2003) e al tema dell’ultracorpo nella sua opera, a partire dal 1951 fino al 1985. L’esposizione ricostruisce le trasformazioni e i cambiamenti di questa particolare “figura” sempre al centro della ricerca dell’artista.L’ultracorpo è una creatura antropoide, un’invenzione, un’allegoria di una vita oltre la conoscenza, capace di spaziare da un microcosmo cellulare ad un macrocosmo extra-terrestre. Per Baj questa creatura era un veicolo di amara ironia, metafora di paure inconsce, come la paura dell’ignoto. La mostra indaga proprio questo aspetto legato alla natura dell’uomo e alla sue pulsioni. La curatrice, Chiara Gatti con il contributo di Roberta Cerini Baj, ha selezionato cinquanta opere tra le più significative: dipinti, sculture e collage, esemplari della serie dei “mobili” e degli “specchi”, dei “meccani”, dei “generali” e delle “modificazioni”; oltre a trenta piccoli personaggi “in meccano” che costituiscono il Teatro di Ubu (1985) e l’installazione monumentale dell’Apocalisse (1978-1983).

Dal al
Aosta (AO)
Regione: Valle d'Aosta
Luogo: Museo Archeologico Regionale, piazza Roncas 12
Telefono: 0165/275902; Sito: www.regione.vda.it
Orari di apertura: 9-19, tutti i giorni
Costo: 6 euro; ridotto 4 euro
Enrico Baj. L’invasione degli ultracorpi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com