Mostra Emanuele d’Azeglio. Il collezionismo come passione. Dal Burlington Club di Londra al Museo Civico di Torino - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/01/2017 Aggiornato il 09/01/2017

Mostra che celebra, a duecento anni dalla sua nascita, il grande collezionista e mecenate piemontese il quale, dopo una brillante carriera diplomatica, è stato dal 1879 al 1890 direttore del Museo Civico di Torino.  Le preziose raccolte di ceramiche e vetri dorati, graffiti e dipinti, conservate a Palazzo Madama di Torino, costituiscono una collezione unica al mondo per qualità e numero di pezzi. Vittorio Emanuele Taparelli d'Azeglio (1816-1890)  nasce a Torino in una delle più importanti famiglie della nobiltà piemontese dell’epoca ed è avviato alla carriera diplomatica che lo porta a prestare servizio in varie sedi europee. Nel 1850, Cavour lo sceglie come ministro plenipotenziario a Londra per il Regno di Sardegna e poi d'Italia. Nel clima culturale londinese di fine ‘800 diventa un raffinato conoscitore e collezionista d'arte e per sua iniziativa nasce il noto Burlington Club, dove ha la possibilità di entrare in contatto con i principali collezionisti e antiquari dell’epoca. Le sue raccolte riguardano porcellane cinesi e giapponesi, dipinti di antichi Maestri, maioliche e porcellane italiane e vetri dipinti.

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Piemonte
Luogo: Palazzo Madama, Museo Civico d'Arte Antica, piazza Castello
Telefono: Sito: www.palazzomadamatorino.it
Orari di apertura: 10-18. Martedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com