Mostra Divine Bodies di Luna Berlusconi - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/12/2021 Aggiornato il 02/12/2021
Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Lazio
Luogo: Plus Arte Puls, viale Mazzini 1
Telefono: 333/7676018; 335/7010795
Orari di apertura: Su appuntamento telefonando al numero 335/7010795
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.plusartepuls.it
Organizzatore: Plus Arte Puls
Note:
La mostra presenta per la prima volta la nuova avventura di Luna Berlusconi (Milano, 1975) in cui fronteggia la materia più solida delle arti classiche, la scultura. Il rilievo delle forme e la tridimensionalità, lo spessore e la corporeità della materia rispondono meglio all’esigenza di rendere plastico un canone estetico femminile diverso, improntato sulla questione del sovrappeso e sull’esuberanza delle forme.

Il percorso espositivo pone l’accento sulla sinuosità, sulla dimensione curvilinea del corpo femminile,
non a caso le sculture di Luna sono ispirate a Simona Tassone. Un corpo che esplode nella sua energia e che recupera i codici di un’arte più antica, quasi prefigurativa, che mostra le sue imperfezioni.

Sono questi i temi della mostra, curata da Patrizia Anastasi e ArteOra Tv con la collaborazione di Paola Valori.

Se oggi parlare di donne in termini di stereotipi è ormai banale e riduttivo, le opere di Luna ne incarnano lo spirito più recondito. La ricerca della dimensione di serena accettazione di sé e delle proprie linee e contorni si muove verso la rivendicazione del diritto di presentarsi al mondo senza il rischio di diventare vittime o oggetto di scherno, se il proprio corpo non risponde ai canoni della cultura attuale.
Le sue figure dal colore fortemente evocativo sembrano fuoriuscire da una dimensione senza tempo, esaltando così l’atemporalità che il linguaggio scultoreo dell’artista premedita.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com