Mostra Diego Scroppo. La deriva delle forme - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 12/05/2017 Aggiornato il 12/05/2017

L'artista torinese Diego Scroppo (1981) ha scisso "La deriva delle forme", un'indagine condotta sulla natura dei suoi stessi dipinti, racchiudendola nelle pagine di due singolari libri: "STELE", stampato nero su nero, custodito in un blocco di resina scura scolpito in bassorilievo e "LA DERIVA DELLE FORME" stampato a colori, su carta patinata e brillante. Sulle pagine, che non contengono parole, si espande il linguaggio visionario delle forme in mutazione, dove l'occhio di chi guarda oscilla tra il riconoscimento del concretizzarsi di una forma materica e il suo improvviso dissolvimento. Si tratta di un’esperienza estetica capace di lasciare affiorare gli elementi costitutivi dell'immaginario di ognuno, perché quelle forme non sono al di fuori di noi, ci appartengono al punto che scrutarle sulle pagine equivale a contemplarci in uno specchio per vedere emergere invece del proprio volto le immagini che il tempo ha sedimentato nella mente. Si tratta di un metalavoro, dunque, di un'indagine che Scroppo conduce sulla natura della sua stessa pittura e sul convergere di tecniche classiche e nuove tecnologie applicate all'arte.

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Piemonte
Luogo: 515 Creative Shop, via Giuseppe Mazzini 40
Telefono: 011/0371483
Orari di apertura: 10-19
Costo: Ingresso libero
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com