Mostra De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie - Ferrara

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/12/2015 Aggiornato il 02/12/2015

Dopo cento anni, tornano a Ferrara i capolavori metafisici che Giorgio de Chirico dipinse in questa città tra il 1915 e il 1918. La mostra documenta l’influenza che le sue opere ebbero in quegli anni su Carlo Carrà e Giorgio Morandi e successivamente sulle avanguardie europee del Dadaismo, del Surrealismo e della Nuova Oggettività. Le 80 opere esposte, divise in sezioni cronologico-tematiche, includono dipinti, ready made, acquerelli, disegni, collage e fotografie degli artisti che si ispirarono al maestro.

Dal al
Ferrara (FE)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Palazzo dei Diamanti, corso Ercole I d’Este 21
Telefono: 0532/244949
Orari di apertura: 9-19
Costo: 11 euro; ridotto 9 euro
De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com