Mostra Davide Dormino. Quello che non ho mai detto - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 19/09/2021 Aggiornato il 19/09/2021
Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Curva Pura, via Giuseppe Acerbi 1a
Telefono: 331/4243004
Orari di apertura: Su appuntamento, prenotare via mail curvapura@gmail.com o whatsapp 331/4243004
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.facebook.com/curvapura
Organizzatore: Curva Pura
Note:
Il progetto presenta un’opera pensata espressamente per lo spazio di Curva Pura, in un dialogo serrato con la sua architettura.
Al centro del progetto si trova una serie di questioni sul processo della creazione artistica, sulla condizione dell’artista, sulla sua solitudine, sulla vita dell’opera e sulla necessità dello sguardo esterno per la sua esistenza. Tutto questo viene sintetizzato in un’unica opera, una imponente scultura che occupa la galleria e lascia al pubblico la facoltà di scegliere se intraprendere un viaggio per conoscerla, oppure no.

Questo oggetto, che ha quasi l’aspetto di una tetragona asserzione, cela una natura interrogante, una professione di dubbio da parte dell’artista. Il progetto nasce dunque da un legame profondo e condiviso che intreccia intimamente il percorso artistico di Davide Dormino (Udine, 1973) con quello dello spazio indipendente Curva Pura che, nello sposare e promuovere “Quello non ho mai detto”, conferma la sua particolare e ardita visione del contemporaneo.

Il progetto è a cura di Pietro Gaglianò.
Davide Dormino. Quello che non ho mai detto
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com