Mostra Daniele Lievi. Carte segrete - Breno

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/06/2021 Aggiornato il 26/06/2021
Dal al
Breno (BS)
ATTENZIONE
Le mostre possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è preferibile verificare direttamente con gli organizzatori o sul sito, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Museo Camuno - Palazzo della Cultura, via Giuseppe Garibaldi 8
Telefono: 0364/323343
Orari di apertura: 9-12; venerdì e domenica 15-18
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.beniculturali.it/luogo/museo-camuno-camus
Organizzatore: Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei
Note:
Il progetto, sostenuto dagli assessorati alla cultura di Comunità Montana di Valcamonica e Comune di Breno, offre a tutti i cittadini camuni l’occasione, per tutta la durata dell’estate, di visitare una esposizione di altissima qualità che, purtroppo, ha avuto un inizio difficile a Brescia a causa dell’emergenza sanitaria, ma che avrà nuova vita nella località turistica della Valcamonica.

Le “carte segrete” sono uno scrigno di disegni dello scenografo e pittore Daniele Lievi che, grazie ai testi realizzati dal fratello Cesare, regista, drammaturgo, poeta e traduttore di fama internazionale, sono svelati al pubblico, rivelando la fantasia immaginifica di Daniele Lievi, insieme al suo talento di artista, coltivato e declinato in un continuo, serrato confronto tra linea, forma e colore.

Il sottotitolo della esposizione, Tra disegno e scrittura, svela il senso del raffinato connubio tra le carte dipinte e un percorso, un racconto, che introduce e svela allo spettatore la vita, la creatività, la gioia, le sofferenze e la dipartita di Daniele Lievi, scomparso a soli 36 anni.

L’esposizione è composta da 62 disegni originali non strettamente legati ai progetti teatrali dello scenografo. È un racconto personale, simile a un diario privato, da cui la definizione di “carte segrete”.

Daniele Lievi (1954-1990), seppur giovane, era già in vita conosciuto a livello internazionale per i lavori di scenografia condivisi con il fratello Cesare, autore e regista. I due fratelli dopo aver sperimentato percorsi teatrali innovativi al Teatro dell’Acqua nella loro piccola patria di Gargnano, si sono affermati nei maggiori centri di produzione teatrale a livello internazionale.

Della sterminata produzione figurativa di Daniele, la mostra offre solo una selezione tra le “mille carte” che tuttora si conservano dello scenografo e artista.
Il confine del teatro si è liberato dalle quinte sceniche: Daniele consegna un mondo soave fatto di disegni che materializzano idee sulla carta, in un foglio circoscritto ma che accoglie infinite espressioni di libertà.

La mostra è introdotta dalla voce di Cesare Lievi, il fratello dell’artista: l’audioguida, scaricabile dal QrCode, conduce il visitatore nel percorso di “scoperta” delle carte. Si tratta di un commento a ricordo del fratello e a spiegazione delle opere che consentirà ai visitatori di immergersi nella vicenda artistica e umana che ha prodotto i disegni.


AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com