Mostra Daniel Crews-Chubb e Kevin Francis Gray - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/03/2022 Aggiornato il 21/03/2022
Dall' al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Eduardo Secci Milano, via Zenale 3
Telefono: 02/38248728
Orari di apertura: 10-13,30; 14,30-19. Sabato e domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.eduardosecci.com
Organizzatore: galleria Eduardo Secci Milano
Note:
La galleria Eduardo Secci presenta la bipersonale a cura di Pier Paolo Pancotto, negli spazi espositivi di Milano.
La mostra inaugura in concomitanza della fiera d’arte miart (dall’1 al 3 aprile 2022), a cui Eduardo Secci partecipa dedicando lo stand proprio ai due artisti.

La poetica di Daniel Crews-Chubb (Northampton, Inghilterra, 1984) scaturisce dalla reiterazione di motivi figurativi che diventano strumento di indagine dell’atto stesso del dipingere. I suoi soggetti, ispirati da raffigurazioni di diverse culture appartenenti a varie epoche, si contraddistinguono per le pose avvolgenti e possono alludere a più riferimenti, che spaziano dalle antiche sculture di divinità, alle action figure con cui giocava da bambino fino ad espressioni del contemporaneo.

L’artista interviene per numerosi strati su tele ruvide, grattando e utilizzando olio, acrilico, pittura spray, sabbia, carboncino e pastello. La superficie, definita da un lungo processo di stratificazioni, è per lui importante quanto l’immagine rappresentata.

Nell’esplorare la figura umana, Kevin Francis Gray (Armagh, Irlanda del Nord, 1972) si concentra invece sulla dimensione tattile del marmo trasmettendo un senso di delicatezza nell’abilità di plasmarlo, che rivela la volontà di sollecitare riflessioni intime.
Scolpendo membra velate e volti dai tratti enfatizzati, agisce in uno spazio liminale tra astrazione e figurazione, movimento e stasi. Il suo vasto immaginario attinge ad una personale eredità culturale, unita a richiami letterari e filosofici.

L’occasione pone in dialogo le opere pittoriche di Daniel Crews-Chubb e scultoree di Kevin Francis Gray, caratterizzate da un vocabolario visivo comune che unisce il figurativo e l’astratto. Attraverso tecniche diverse, i lavori del pittore inglese e dello scultore irlandese sviscerano la materia stimolando forti introspezioni psicologiche.

L’osservatore viene così incoraggiato a contemplarli intensamente e ad immergersi nei loro volumi, incavi e dettagli, lasciandosi trasportare in un vorticoso percorso di miti, apparizioni che si palesano per poi scomparire, colori ed elaborate texture.

La mostra sarà visibile anche on-line: www.eduardosecci.com/it/exhibitions.

In coincidenza di miart, Eduardo Secci Milano inaugura la mostra bipersonale “Daniel Crews-Chubb e Kevin Francis Gray”, venerdì 1 aprile (ore 16 - 21), e prevede l’apertura straordinaria di sabato 2 aprile (ore 10 - 13,30; 14,30 - 19).
Inoltre, ai due artisti è dedicato lo stand della galleria alla fiera d’arte miart a Milano, dall’1 al 3 aprile 2022.

Dida: Kevin Francis Gray, dettaglio, Ceridwen Rising Maquette, 2021, marmo Breccia di Stazzema, acciaio, misure complessive 146x414x385 cm, Foto Nicola Gnesi, Courtesy l’artista.
Daniel Crews-Chubb e Kevin Francis Gray
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com