Mostra Dall’Espressionismo alla Nuova Oggettività. Avanguardie in Germania - Parma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 03/11/2018 Aggiornato il 05/12/2018

La mostra propone 40 opere dei maggiori rappresentanti di questa corrente culturale e artistica, sviluppatasi in Germania nella prima metà del Novecento, provenienti dal Von der Heydt Museum di Wuppertal (Germania), che ospita una delle più imponenti collezioni dell'Espressionismo tedesco e delle tendenze artistiche del periodo dopo la prima guerra mondiale, come la Nuova Oggettività (Neue Sachlichkeit) e le diverse forme di Costruttivismo e Razionalismo. 

Dal al
Parma (PR)
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Palazzo del Governatore, piazza Garibaldi
Telefono: 0521/218889
Orari di apertura: 15-19 martedì e mercoledì; 10-19 da giovedì a domenica. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 6 euro
Note:
Il percorso espositivo si sviluppa in due importanti sezioni. La prima si concentra sull'Espressionismo tedesco, presentando opere per lo più provenienti dalla cerchia dei gruppi di artisti del Die Brücke (Il Ponte) di Dresda, come ad esempio Ernst Ludwig Kirchner e Emil Nolde, del Der Blaue Reiter (Il Cavaliere azzurro) di Monaco, tra cui Vassilj Kandinskij e Franz Marc, e di Der Sturm, la rivista d’arte e galleria con base a Berlino, con autori quali Max Beckmann e Karl Grossberg. La seconda offre la visione dei cambiamenti estetici negli anni del primo dopoguerra, quando artisti come Karl Hofer , Otto Dix o Max Ernst, rappresentanti della Nuova Oggettività (Neue Sachlichkeit) hanno avviato, sotto l'influenza del nuovo Razionalismo e Funzionalismo, della "Pittura Metafisica" e del Neo-Classicismo del cosiddetto “Ritorno all’ordine" sviluppate in Italia, una nuova atmosfera artistica che riflette la disillusione della generazione che ha vissuto la guerra e la conseguente perdita di vite umane, la distruzione di città europee, la presa di potere delle macchine sia durante gli anni della guerra che nei primi anni '20. 

L’evento espositivo è organizzato da Solares Fondazione delle Arti, in collaborazione con il Von Der Heydt Museum di Wuppertal, con il contributo del Comune di Parma, col sostegno di Iren e di CePIM – Interporto di Parma.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.