Mostra Cyan – IDE 2.0. Jernej Forbici e Marika Vicari - Varese

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 15/10/2022 Aggiornato il 15/10/2022
Dal al
Varese (VA)
Regione: Lombardia
Luogo: Galleria PUNTO SULL’ARTE, via San Martino della Battaglia 6
Telefono: 0332/1690569
Orari di apertura: 9,30-13,30; 14-17,30. Domenica e lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.puntosullarte.com
Organizzatore: PUNTO SULL’ARTE
Note:
La seconda sede della Galleria Punto sull'Arte ospita la doppia personale di Jernej Forbici e Marika Vicari.
Artisti di punta della Galleria varesina fin dalla sua apertura nel 2011, Jernej Forbici (Slovenia, 1980) e Marika Vicari (Vicenza, 1979) presentano per la prima volta negli spazi della seconda sede di Punto sull'Arte, nel cuore di Varese, una selezione di dipinti su tela, su tavola e su carta di varie dimensioni che consentono di approfondire le rispettive poetiche artistiche.

La natura entra nella nostra quotidianità in tante forme, spazi e tempi diversi e sempre più l’arte si dà il compito di esprimere e registrare la realtà come sfera di azione sulle dinamiche di trasformazione della terra, del mondo e dell’uomo.

La trasfigurazione del paesaggio, il processo di mutazione dell’ambiente che l’uomo ha innescato come una via senza ritorno, non sono solo i temi fondamentali della ricerca artistica di Jernej Forbici, ma sono, metaforicamente intesi, quali risultato di uno dei tanti veleni con cui stiamo distruggendo il mondo.

Il cianuro, conosciuto e potente, presente già in natura, in alcune piante e noccioli di frutta, se inalato in pochi istanti è capace di bloccare la respirazione cellulare, impedendo il rilascio dell’ossigeno.
Per paradosso quell’ossigeno che fa parte di numerosi composti chimici e nel suo essere indispensabile per la vita, rigenera nelle piccole e grandi tavole di Marika Vicari tra le crepe, le fenditure, le bolle d’acqua color cyan, elevando verso l’alto gli alberi e la foresta.

Il colore della fantasia, del viaggio, il cyan di Vicari è in questo senso il complementare del rosso dei paesaggi antropici di Forbici, materia pulsante calda, reale e viva. Entrambi rimandano a uno spazio dove dell’uomo, mai fisicamente presente, rimane comunque una traccia, simbolo dell’estrema sofferenza del pianeta, irrimediabilmente compromesso.

Ciò che si dispone davanti ai nostri occhi in questo strano intricato viaggio all’interno della mostra sono quadri-finestre che aprono e diventano parte di un luogo altro, un nuovo ambiente di sviluppo che, integrato con nuovi codici e linee scritte, è di fatto tutto da decifrare.

Dida: Forbici Jernej, Yellow-Orange Daisyworld, 2021, acrilico e olio su tela, 140x196 cm
Cyan – IDE 2.0. Jernej Forbici e Marika Vicari
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com