Mostra “Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova - Mantova

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 05/11/2019 Aggiornato il 05/11/2019
Dal al
Mantova (MN)
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Ducale, piazza Sordello, 40
Telefono: 0376/352100
Orari di apertura: 8,15-19,15. Lunedì chiuso
Costo: 12 euro; ridotto 6 euro
Note:
Il grande evento culturale intende mostrare l’eccezionalità della figura storica del più celebre allievo e erede di Raffaello Sanzio. Maestro del Manierismo, Giulio Romano, pseudonimo di Giulio Pippi De Iannuzzi (Roma, 1492 o 1499 - Mantova, 1546) ha lasciato a Mantova testimonianze straordinarie del suo talento di pittore, architetto e uomo di cultura.

La mostra, in collaborazione con il Louvre, rappresenta un’importante opportunità per la città di farsi conoscere anche a livello internazionale. Il progetto vede in particolare il coinvolgimento del Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre che, per la prima volta, concede in prestito un nucleo di settantadue disegni, che ripercorrono in modo completo, la carriera professionale di Giulio Romano, dagli esordi a Roma, alla lunga e intensa attività a Mantova, evidenziando la molteplicità dei suoi interessi.

Accanto alle opere del Louvre la mostra propone un’ulteriore e ricca selezione di disegni, provenienti dalle più importanti collezioni museali italiane e straniere (tra cui l’Albertina di Vienna, il Victoria & Albert Museum di Londra, la Royal Collection a Windsor Castle), oltre a dipinti, stampe e maioliche.

La Mostra si compone di tre sezioni:
La prima, intitolata Il segno di Giulio, prende in esame la produzione di Giulio come progettista, designer, pittore, architetto e urbanista.

La seconda, Al modo di Giulio, occupa gli spazi di Corte Nuova e dell’Appartamento di Troia, residenza ufficiale di Federico II Gonzaga affrescata proprio da Giulio Romano, consentendo di comparare i disegni preparatori degli affreschi e la decorazione finale.

La terza sezione, Alla maniera di Giulio approfondisce il Giulio Romano architetto e gli epigoni dell’artista, con l’esposizione di opere di allievi e discepoli.

La mostra è curata da Peter Assmann, Laura Angelucci, Paolo Bertelli, Roberta Serra, con la collaborazione di Michela Zurla e di un ampio comitato scientifico.

“Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com