Mostra Claire Fontaine – Pasquarosa – Marinella Senatore - Napoli

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 01/05/2021 Aggiornato il 01/05/2021
Dal al
Napoli (NA)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Campania
Luogo: Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, Riviera di Chiaia 200
Telefono: 081/7612356
Orari di apertura: 10-17. Martedì chiuso. Nel fine settimana e nei giorni festivi l’ingresso è consentito solo su prenotazione, secondo le vigenti disposizioni anticovid, con visite accompagnate alle ore 10.30, 12 e 15
Costo: 5 euro
Dove acquistare: coopculture.it
Sito web: musei.campania.beniculturali.it; facebook.com/villapignatellicasadellafotografia | instagram.com/villapignatelli
Organizzatore: Direzione Regionale Musei Campania, Collezione Agovino Napoli e Fondazione Nicola Del Roscio | La Fondazione, Roma
Note:
Il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes di Napoli ospita la mostra che riunisce per la prima volta due presenze del panorama creativo contemporaneo, Claire Fontaine (collettivo artistico fondato nel 2004) e Marinella Senatore (Cava de’ Tirreni [Sa], 1977), assieme a un’artista del Novecento, Pasquarosa (Anticoli Corrado, Roma, 1896 – Camaiore, Lucca, 1973).

L’esposizione, che presenta 34 opere dei tre artisti arricchite da documenti, mette a confronto tre interpreti differenti per storia, generazione e cultura, associati da una comune sensibilità verso i temi della libertà individuale, in particolare quella femminile.
Orientamento esplicitato da ciascuna di esse con modalità proprie legate, naturalmente, alla specifica esperienza personale e professionale, ma in grado di presentare inattesi punti di convergenza.

Se Claire Fontaine e Marinella Senatore riflettono su tematiche universali come la politica, la religione, la violenza, le differenze di genere, il ruolo della donna nel contesto sociale, attraverso un variegato insieme di modalità espressive, scultura, disegno, foto, scrittura, installazioni, video, performance, anche “Il fenomeno Pasquarosa”, così come Cipriano Efisio Oppo definì la pittrice nel 1918, si confronta con le medesime tematiche.

Con la differenza che, rispetto alle prime, più che attraverso l’esercizio della propria professione, Pasquarosa lo ha fatto, consapevolmente o inconsapevolmente, soprattutto per mezzo della propria esistenza.
Vale a dire affrontando in prima persona una serie di circostanze ambientali e sociali inconsuete per la sua epoca, tali da renderla un’ideale pioniera di quei movimenti di rivendicazione dei diritti economici, civili e politici delle donne che spesso sono oggetto dell’esercizio creativo di Claire Fontaine e Marinella Senatore.

L’esposizione si delinea come una sorta di colloquio virtuale su temi condivisi, per quanto analizzati da differenti punti di vista,
tra Claire Fontaine, Pasquarosa e Marinella Senatore che si concretizza sotto forma di un’unica, grande installazione volta a sottolineare il carattere dialettico e sperimentale del progetto.

La mostra è curata da Pier Paolo Pancotto.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com