Mostra cinemaddosso, i costumi di Annamode da Cinecittà a Hollywood - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 16/02/2020 Aggiornato il 31/03/2020
Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Piemonte
Luogo: Museo Nazionale del Cinema, Mole Antonelliana, via Montebello 20
Telefono: 011/8138560
Orari di apertura: 9-20; sabato 9-23. Martedì chiuso
Costo: 11 euro; ridotto 9 euro
Dove acquistare: www.museocinema.it
Sito web: www.museocinema.it; www.fondazioneannamode.it; www.annamodecostumes.com
Organizzatore: Fondazione Museo Nazionale del Cinema e Fondazione Annamode
Note:
Nell'ambito della mostra si fondono cinema, arte e moda per celebrare la straordinaria Sartoria Annamode, eccellenza del Made in Italy dagli anni Cinquanta a oggi nella realizzazione di abiti per grandi produzioni cinematografiche nazionali e internazionali.

100 costumi per 40 film, un percorso dove ogni abito è esposto come un’opera d’arte e raccontato grazie a diversi contributi: tra brani di film, citazioni e pannelli touch che permettono al pubblico non solo di toccare materie preziose ma anche di giocare e sognare.

Lungo i 280 metri della rampa della Mole scorrono 70 anni di un'avvincente storia imprenditoriale al femminile, dalla "Dolce Vita" ai giorni nostri, quella delle sorelle Anna e Teresa Allegri che, con i loro costumi e le loro invenzioni, hanno reso celebre in Italia e nel mondo la Sartoria Annamode.

In mostra i costumi indossati nei più grandi film: da Guerra e Pace di King Vidor (1956) a Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica (1964), dal Il mestiere delle Armi di Ermanno Olmi (2001) a King Arthur di Guy Ritchie (2017).

In occasione dell'esposizione un progetto speciale dedicato al Museo Nazionale del Cinema e alla città di Torino: l’abito ispirato alla Mole Antonelliana, che raccoglie tutte le lavorazioni più preziose cui la sartoria romana ha dato vita nella sua lunga storia.

La mostra, a cura di Elisabetta Bruscolini, fa parte di “Torino Città del Cinema 2020. Un film lungo un anno”, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino. (www.torinocittadelcinema2020.it )

Progetto speciale online a favore del pubblico, la mostra gratuita per tutti, con video, approfondimenti, testi e ipertesti, curiosità, schede didattiche e una sorpresa per i più piccoli al sito: www.cinemaddosso.com
cinemaddosso, i costumi di Annamode da Cinecittà a Hollywood
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com