Mostra Chi non salta. Calcio. Cultura. Identità - Cinisello Balsamo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 18/05/2021 Aggiornato il 07/06/2021
Dal al
Cinisello Balsamo (MI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: MUFOCO Museo di Fotografia Contemporanea, Villa Ghirlanda, via Giovanni Frova 10
Telefono: 02/6605661
Orari di apertura: 16-19 da mercoledì a venerdì; 10-19 sabato e domenica. Il mese di agosto chiuso
Costo: Ingresso libero con prenotazione obbligatoria (info@mufoco.org)
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.mufoco.org
Organizzatore: Museo di Fotografia Contemporanea
Note:
La mostra collettiva propone una riflessione sul gioco del calcio come espressione dell'identità individuale e collettiva. Si tratta di un progetto espositivo articolato che prende il via con lo svolgersi del Campionato europeo di calcio.

L'esposizione approfondisce il tema del ruolo del calcio nella cultura italiana presentando una panoramica per immagini della sua presenza nella società, nel paesaggio, nella memoria e nella cultura del nostro Paese.

Protagonisti dell’esposizione saranno i lavori di oltre venti artisti di generazioni, discipline e linguaggi diversi, tra fotografie, installazioni e video, presentati in dialogo con le collezioni del Museo, alcune produzioni artistiche recenti, raccolte di immagini di taglio antropologico, progetti partecipati.

Gli artisti selezionati sono:
Andrea Abati, Gianpietro Agostini, Giovanni Ambrosio e Sébastien Louis, Autopalo/Gli impresari, Davide Baldrati, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Walter Battistessa, Ruth Beraha, Gianni Berengo Gardin, Mario Cattaneo, Giovanni Chiaramonte, Cesare Colombo, Mario Cresci, Matteo de Mayda, Emilio Deodato, Paola Di Bello, Vittore Fossati, Federico Garolla, Ando Gilardi, Carlo Garzia, Giulia Iacolutti, Giuseppe Iannello, Mimmo Jodice, Martino Marangoni, Paola Pagliuca, Piero Pozzi, Marco Previdi, Daniele Segre, The Cool Couple, Hans van der Meer, Fulvio Ventura, Manfred Willmann.

La mostra analizza il gioco del calcio in relazione alla costruzione dell’identità individuale - la formazione della persona, il senso del gruppo, la squadra – ma anche a una dimensione più collettiva, dove il tifo contribuisce a definire il senso di appartenenza e ne fornisce al contempo una rappresentazione sempre in tensione tra due poli: i mondi degli “attori” e degli “spettatori”, della pratica quotidiana e del tifo più o meno organizzato.

La mostra si apre con una introduzione dedicata al rapporto tra arte e calcio e prosegue poi con due sezioni principali:
il calcio guardato, come tifo e rappresentazione di un’identità collettiva nella sala al primo piano;
il calcio giocato, come pratica, momento di incontro e formazione al secondo piano.

Il progetto espositivo, articolato e dinamico, è completato da una mostra all’aperto dedicata al calcio nella città di Cinisello Balsamo, risultato di un progetto speciale prodotto per l’occasione e da un’attività di ricerca specifica e partecipata svolta sul territorio.

La mostra è cura di Matteo Balduzzi.
Chi non salta. Calcio. Cultura. Identità
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com