Mostra Chi ha paura del disegno? Opere su carta del XX secolo italiano - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 23/11/2018 Aggiornato il 23/11/2018
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Museo del Novecento, piazza Duomo 8
Telefono: 02/6597728
Orari di apertura: 9,30-19,30; lunedì 14,30-19,30; giovedì e sabato 9,30-22,30
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
Note:
Il Museo del Novecento a Milano presenta una grande mostra dedicata alle opere su carta del ‘900 italiano della Collezione Ramo, una delle maggiori raccolte private di opere su carta del secolo, iniziata alcuni anni fa dall'imprenditore milanese Pino Rabolini. Con più di cento opere, da Boccioni a Paolini, passando per Savinio, Fontana, Melotti, Rama, Castellani, Mauri, Agnetti, Mondino, Schifano, Pascali, Boetti, Salvo e molti altri, la collezione privata milanese si svela al pubblico per la prima volta. Attraverso 500 opere, la raccolta ripercorre le tappe della storia dell’arte italiana a partire dal disegno, come espressione primaria della ricerca artistica novecentesca. Dal primo ‘900, la collezione segue le tracce su carta dei maggiori protagonisti delle avanguardie storiche fino ai primi anni Novanta. Lo scopo della collezione è testimoniare la grande importanza dell’arte italiana del secolo scorso promuovendo una cultura del disegno dal valore autonomo, al pari di pittura e scultura. Data la recente scomparsa del collezionista Pino Rabolini, questa prima grande presentazione della Collezione Ramo assume anche il significato di celebrare proprio chi con sensibilità e lungimiranza aveva creduto nella forza e nelle qualità uniche del disegno. La Collezione Ramo, nella figura del suo mecenate, si è fatta carico di restaurare il magnifico cartone di Raffaello, unico suo disegno preparatorio di grandi dimensioni rimasto al mondo, presso la Pinacoteca Ambrosiana, che lo presenterà nella primavera del 2019. Il progetto espositivo è a cura di Irina Zucca Alessandrelli.
Chi ha paura del disegno? Opere su carta del XX secolo italiano
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.