Mostra C’era una volta in Giappone. Fotografie e netsuke del XIX secolo - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 19/05/2017 Aggiornato il 19/05/2017

La piccola ma preziosa mostra, che partecipa alla Milano Asian Art, presenta due diverse tipologie di opere d'arte giapponese: una selezione di netsuke e okimono del Museo Poldi Pezzoli e alcune fotografie provenienti dalla Fondazione "Ada Ceschin e Rosanna Pilone"  di Zurigo, concessa in deposito nel 2012 al Museo delle Culture di Lugano. La selezione di netsuke della Collezione Giacinto Ubaldo Lanfranchi, pervenuta al museo nel 2005, propone piccole sculture tridimensionali, vere e proprie opere d’arte uniche e irripetibili, in avorio, legno di bosso, osso e corno, ma anche in lacca e porcellana. I soggetti rappresentati illustrano il profondo sentimento della natura giapponese e alcuni soggetti di vita quotidiana. Le fotografie invece, realizzate tutte da abilissimi artigiani giapponesi in un tempo noto come l’era Meiji (1868-1912), mostrano scene di vita quotidiana e paesaggi naturali di un Giappone antico e idilliaco, che in pochi decenni sarà spazzato via da una corsa sfrenata alla modernizzazione.  

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni 12
Telefono: 02/794889; 02/796334; Sito: www.museopoldipezzoli.it
Orari di apertura: 10-18. Martedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 7 euro
C’era una volta in Giappone. Fotografie e netsuke del XIX secolo
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com