Mostra Carlo Mattioli - Fontanellato

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/05/2017 Aggiornato il 26/05/2017

Dedicata al grande artista Carlo Mattioli (1911-1994), modenese di nascita e parmigiano d'adozione, una delle figure di maggiore rilievo nell'arte italiana del Novecento, la mostra ospitata al Labirinto della Masone dall'amico Franco Maria Ricci, presenta una sessantina di opere, alcune delle quali inedite, scelte da Sandro Parmiggiani e Anna Zaniboni Mattioli, nipote dell'artista e responsabile dell'Archivio. L'esposizione copre trent’anni dell’opera del Maestro, dal 1961 al 1993 e propone  i dipinti più rappresentativi: dai Nudi alle Nature morte, dai rivisitati Cestini del Caravaggio agli Alberi, ai celebri Ritratti, dai Paesaggi alle Spiagge della Versilia fino ai Campi di grano. Divisa in tre sezioni, la mostra propone nella prima dipinti in cui prevalgono paste spesse e materiche con colori terrosi e bui oppure chiarissimi e leggeri, con cui rende bene i diversi Nudi coricati, i Paesaggi e i dipinti che riprendono la Natura. Nella seconda parte si trovano i bellissimi Ritratti, un filo rosso lungo tutto il percorso artistico di Mattioli che riesce a cogliere il segreto della persona, l'aspetto psicologico e introspettivo. Accanto al celebre "Autoritratto con Anna" del 1982 si trovano i ritratti dedicati a De Chirico, Guttuso, Carrà, Longhi, Rosai insieme a quattro ritratti di Giorgio Morandi del 1969. Nella terza sezione si ammirano invece i grandi Paesaggi, forse le sue opere più famose, realizzati dagli anni Ottanta all'inizio degli anni Novanta. La mostra celebra anche l'uscita del Catalogo Generale dei dipinti, realizzato da Franco Maria Ricci, con la prefazione di Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose, i testi critici di Vittorio Sgarbi e Marco Vallora, la biografia aggiornata a cura di Marzio Dall'Acqua. La Biblioteca Palatina di Parma presenta una mostra collaterale (dal 27 maggio al 22 settembre) intitolata "Nella pagina e nello spazio. Mattioli illustratore e scenografo" con l'esposizione di libri, edizioni d'arte affiancate dai disegni originali, e di bozzetti di scene e costumi per il teatro. Per conoscere Mattioli più da vicino si può visitare il suo Studio nel Secentesco Palazzo Smeraldi, aperto su prenotazione (tel. 0521/231076; info@carlomattioli.it), l'atelier è stato conservato nello spirito e nell’atmosfera originale così come l’artista lo ha lasciato.

Dal al
Fontanellato (PR)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Labirinto della Masone, strada Masone 121
Telefono: 0521/827081
Orari di apertura: 10,30-19. Martedì chiuso
Costo: 18 euro; ridotto 10 euro, inclusa la visita al Labirinto, al parco e alle collezioni permanenti
Carlo Mattioli
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com