Mostra Capriccio e Natura. Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita - Macerata

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 12/12/2017 Aggiornato il 12/12/2017

La mostra che si svolge a Macerata fa parte del progetto "Mostrare le Marche", l'iniziativa Biennale della Regione Marche nata con l'intento di valorizzare il patrimonio culturale delle aree colpite dal sisma, attraverso la promozione di attività espositive realizzate utilizzando le opere d’arte provenienti dai musei e dalle collezioni pubbliche ed ecclesiastiche interessate dall’ultimo terremoto, e messe in sicurezza presso i depositi attrezzati del MIBACT. La mostra coglie l'occasione del temporaneo trasferimento ai Musei civici di Palazzo Buonaccorsi dei dipinti della Chiesa di Santa Maria delle Vergini a Macerata per un ripensamento completo di quel cantiere e del suo ruolo nello svolgere artistico nelle Marche alla fine del XVI secolo. L'esposizione, curata da Anna Maria Ambrosini e Alessandro Delpriori, racconta la fase di profondi cambiamenti che vanno dalla "Maniera" alla "Natura" in pittura e scultura attraverso opere di Taddeo e Federico Zuccari, Federico Brandani e Barocci, Andrea Boscoli e Tintoretto fino al Seicento del Cavalier D' Arpino e di Baglione, con al centro la figura chiave della scena artistica in città tra il 1560 e il 1590, Gasparre Gasparrini e il suo più importante allievo Giuseppe Bastiani.

Dal al
Macerata (MC)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Marche
Luogo: Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi, via Don Minzoni 24
Telefono: 0733/256361; Sito: www.maceratamusei.it
Orari di apertura: 10-18. Lunedì chiuso
Costo: 7 euro; ridotto 5 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com