Mostra Burning Land. Alessio Barchitta – Marius Steiger - Bologna

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 16/04/2022 Aggiornato il 16/04/2022
Dal al
Bologna (BO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Labs Contemporary Art, via Santo Stefano 38
Telefono: 051/3512448; 348/9325473
Orari di apertura: 10-13; 15-19 o su appuntamento. Domenica e lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.labsgallery.it
Organizzatore: LABS Contemporary Art
Note:
"Burning Land" è una mostra che ha come intento quello di indagare la materia, in termini sia realistici sia metaforici, in tutto il suo potenziale espressivo e d'ispirazione.
Partendo dal concetto di sostanza, mediante un'indagine attenta e completa sull'essenza della natura organica, entrambi gli artisti concentrano la loro attenzione, seppur in maniera diversificata, su tutto ciò che è destinato a mutare nel corso del tempo.

Alessio Barchitta (Barcellona Pozzo di Gotto, 1991) è un giovane artista italiano che attualmente vive e lavora tra Milano e Barcellona Pozzo di Gotto. La scelta dei materiali costituisce indissolubilmente una parte fondamentale della sua ricerca che si presenta sempre eterogenea e complessa.
Dal suo punto di vista, laddove la materia manca di peculiarità, subentra prontamente l'estetica a connotare il soggetto. Partendo da uno stadio ideale e dogmatico di neutralità, Barchitta indaga i binomi, tra gli altri, di ob-iectum e sub- iectum, significato e significante, pubblico e privato, confortevole e desolante, indocile e asservito, ironico e tragico, persistente e transitorio.

Marius Steiger (Berna, Svizzera, 1999) è un giovanissimo artista svizzero che attualmente vive e lavora tra Basilea e Berna. Steiger lavora principalmente con la pittura e gli oggetti creando opere ossimoriche che combinano narrazioni reali e finzione in un linguaggio visivo austero ma romantico. Inoltre, Steiger esplora le questioni contrapposte di autenticità e artificialità e del rapporto che intercorre tra gli esseri umani e la tecnologia moderna.

La mostra è a cura di Domenico de Chirico.

Dida: Alessio Barchitta, Chiodo fisso, 2021, argilla rossa, smalti, 52 x 35 x 25 cm
Burning Land. Alessio Barchitta – Marius Steiger
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com