Mostra Brasile. Il coltello nella carne - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 03/07/2018 Aggiornato il 03/07/2018

Con questa mostra Milano prosegue l’esplorazione dei continenti sulle tracce dell’arte contemporanea, proponendo una selezione di lavori di 30 artisti brasiliani di diverse generazioni attivi dagli anni Settanta in poi. "Il coltello nella carne" è il titolo di un’opera teatrale dello scrittore brasiliano Plínio Marcos, particolarmente attivo durante gli anni della dittatura militare, dal 1964 al 1980 circa. La mostra nasce proprio su questa linea di frontiera, dove teatro, politica, letteratura, militanza e arte s’incontrano, si contaminano a vicenda, dichiarandosi sin dal titolo in conflitto. Questo conflitto, cui molti degli artisti si riferiscono attraverso le loro opere, non ha inizio né fine, è difficilmente riassumibile in poche parole e non si traduce che raramente in scontri fisici o battaglie. Non è un conflitto convenzionale, bellico: è sociale e, soprattutto simbolico. Attraverso oltre 50 opere tra installazioni, fotografie, video e performance, il progetto riunisce una serie di lavori realizzati in Brasile negli ultimi quarant’anni, senza pretendere di costituire un ritratto del paese o della sua scena artistica, ma riflettendo sulla loro conflittualità: gli scontri, le violenze e i soprusi politici, sociali, razziali, ecologici e culturali. Un linguaggio diretto, all’apparenza ingenuo, ma in realtà carico di messaggi, racconta di sogni frantumati e di aspettative deluse, ma anche di un popolo che sa conservare un sorprendente ottimismo e una grande fiducia nel futuro. La mostra, curata da Jacopo Crivelli Visconti e Diego Sileo, è promossa dal Comune di Milano Cultura e prodotta dal PAC e da Silvana Editoriale, con il patrocinio del Consolato Generale del Brasile a Milano, ed è realizzata grazie al sostegno di TOD’S, sponsor dell’attività annuale del PAC, con il contributo di Alcantara e Cairo Editore e con il supporto di Vulcano. Dal 17 al 22 luglio, grazie alla collaborazione con Agenda Brasil, Festival Internazionale di Cinema Brasiliano curato dall’associazione Vagaluna, conservando il biglietto della mostra i visitatori potranno accedere alle proiezioni dei film ospitate presso lo Spazio Oberdan ad ingresso ridotto (€ 5 anziché € 6,50). 

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lombardia
Luogo: PAC Padiglione d'Arte Contemporanea, via Palestro 14
Telefono: 02/88446359; Sito: www.pacmilano.it
Orari di apertura: 9,30-19,30; martedì e giovedì 9,30-22,30. Lunedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 6,50 euro
Brasile. Il coltello nella carne
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com