Mostra Black Hole. Arte e matericità tra Informe e Invisibile - Bergamo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 23/10/2018 Aggiornato il 06/12/2018

Prima mostra di un ciclo espositivo triennale dedicato al tema della materia. 

Dal al
Bergamo (BG)
Regione: Lombardia
Luogo: GAMeC, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, via San Tomaso 53
Telefono: 035/270272
Orari di apertura: 10-18. Martedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 6 euro
Note:
Attivando un dialogo con la storia delle scoperte scientifiche e tecnologiche e un confronto con lo sviluppo delle teorie estetiche, la mostra guarda al lavoro di quegli artisti che hanno cercato l'elemento materiale nella sua valenza più intrinseca, dove l'idea di "materia" è inteso come elemento originario, come sostanza primordiale che costituisce il tutto. In particolare, l’esposizione intende raccontare questa dimensione attraverso tre diverse restituzioni: quella di chi ha guardato all’elemento materiale, concreto, come a un’entità originaria, precedente o alternativa alla forma; quella di chi ha interpretato la natura umana come parte di un più ampio discorso materiale e quella di chi, nel processo di penetrazione della materia, si è spinto nel profondo, ai confini della materialità stessa, cogliendone la dimensione infinitesimale ed energetica. Attraverso una ricca selezione di opere realizzate tra la fine dell'Ottocento e i giorni nostri, il percorso illustra questa dialettica, che si muove tra la materialità dell'Informe e la materialità dell'Invisibile, poli in realtà coesistenti e complementari. Dal dopoguerra alla contemporaneità, gli artisti creano nuove immagini di ciò che le teorie scientifiche suggeriscono, ma che parole e illustrazioni non riescono descrivere. La nozione classica di "materia", valida dal familiare livello degli oggetti visibili fino al livello molecolare e atomico, sfuma ai livelli subatomici, abbracciando il concetto di energia. La mostra e l'intero ciclo espositivo triennale è ideato da Lorenzo Giusti, sviluppato insieme a Sara Fumagalli, con la consulenza scientifica del fisico Diederik Sybolt Wiersma e la partecipazione di BergamoScienza.
Black Hole. Arte e matericità tra Informe e Invisibile
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.