Mostra Black Hole. Arte e matericità tra Informe e Invisibile - Bergamo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 23/10/2018 Aggiornato il 06/12/2018

Prima mostra di un ciclo espositivo triennale dedicato al tema della materia. 

Dal al
Bergamo (BG)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lombardia
Luogo: GAMeC, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, via San Tomaso 53
Telefono: 035/270272
Orari di apertura: 10-18. Martedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 6 euro
Dove acquistare: http://midaweb05.midaticket.it/MidaTicket/AOL/AOL_Default.aspx?Negozio=12
Sito web: http://gamec.it/next-openingblack-hole/
Organizzatore: Ideatore Lorenzo Giusti, sviluppo insieme a Sara Fumagalli, con la consulenza scientifica del fisico Diederik Sybolt Wiersma e la partecipazione di BergamoScienza
Note:
Attivando un dialogo con la storia delle scoperte scientifiche e tecnologiche e un confronto con lo sviluppo delle teorie estetiche, la mostra guarda al lavoro di quegli artisti che hanno cercato l'elemento materiale nella sua valenza più intrinseca, dove l'idea di "materia" è inteso come elemento originario, come sostanza primordiale che costituisce il tutto. In particolare, l’esposizione intende raccontare questa dimensione attraverso tre diverse restituzioni: quella di chi ha guardato all’elemento materiale, concreto, come a un’entità originaria, precedente o alternativa alla forma; quella di chi ha interpretato la natura umana come parte di un più ampio discorso materiale e quella di chi, nel processo di penetrazione della materia, si è spinto nel profondo, ai confini della materialità stessa, cogliendone la dimensione infinitesimale ed energetica. Attraverso una ricca selezione di opere realizzate tra la fine dell'Ottocento e i giorni nostri, il percorso illustra questa dialettica, che si muove tra la materialità dell'Informe e la materialità dell'Invisibile, poli in realtà coesistenti e complementari. Dal dopoguerra alla contemporaneità, gli artisti creano nuove immagini di ciò che le teorie scientifiche suggeriscono, ma che parole e illustrazioni non riescono descrivere. La nozione classica di "materia", valida dal familiare livello degli oggetti visibili fino al livello molecolare e atomico, sfuma ai livelli subatomici, abbracciando il concetto di energia. La mostra e l'intero ciclo espositivo triennale è ideato da Lorenzo Giusti, sviluppato insieme a Sara Fumagalli, con la consulenza scientifica del fisico Diederik Sybolt Wiersma e la partecipazione di BergamoScienza.
Black Hole. Arte e matericità tra Informe e Invisibile
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com