Mostra Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze - Firenze

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/09/2019 Aggiornato il 11/09/2019
Dal al
Firenze (FI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Toscana
Luogo: Palazzo Corsini, via del Parione 11
Telefono: 055/212880
Orari di apertura: 10,30-20; giovedì 26 settembre 10,30-19
Costo: 15 euro, incluso il catalogo ufficiale della Mostra
Dove acquistare: www.musement.com
Sito web: www.biaf.it
Organizzatore: BIAF
Note:
A Palazzo Corsini di Firenze prende il via la 31ma edizione della BIAF Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, con la presenza di 77 gallerie del panorama internazionale specializzate nelle più diverse discipline artistiche, tra cui 16 new entry, che sapranno affascinare con una ricercatissima selezione di opere i numerosi collezionisti privati, Direttori di Musei, Soprintendenti e curatori provenienti da tutto il mondo.

La mostra ha per missione la promozione dell’arte italiana e del suo mercato. La qualità e la concretezza delle proposte d’arte esposte in mostra, insieme all’unicità del luogo, sono gli elementi che la contraddistinguono e ne fanno la seconda manifestazione al mondo per l’arte antica.

ll progetto di allestimento, ideato da Matteo Corvino appositamente per la BIAF 2017, riserverà delle sorprese che ruotano principalmente intorno alla messa in scena degli spettacolari lampadari progettati da Carlo Scarpa e realizzati da Venini, della circonferenza di un metro e altri tre metri e mezzo provenienti dall’ex Teatro Comunale di Firenze, che vengono posizionati nei due ingressi con la collaborazione dei laboratori di alto artigianato di San Patrignano.
Viene anche valorizzata la cornice dei saloni barocchi per realizzare un inedito spazio espositivo in grado di far emergere la bellezza e l’unicità delle opere ma anche i luoghi accoglienti destinati ai momenti conviviali e di approfondimento.

I principali protagonisti del mercato mondiale dell’arte, tra i nuovi Simon C. Dickinson e Peter Finer di Londra, Nicholas Hall di New York, Galerie Canesso di Lugano e Parigi, la Galerie Sismann di Parigi, Galleria Continua di San Gimignano, la spagnola Deborah Elvira e Galleria Poggiali di Firenze, presentano una ricca selezione di oltre 5.000 opere.

La Biennale inoltre celebra i 60 anni di attività (1959-2019) promuovendo la prima “Florence Art Week” una settimana di eventi, mostre, performance e incontri che coinvolge tutte le Gallerie fiorentine, dall’arte antica al contemporaneo.
Per il programma vedere il sito www.biaf.it



Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com