Mostra Biennale d’arte contemporanea. Giovane Creazione Europea - Como

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/02/2019 Aggiornato il 09/02/2019
Dal al
Como (CO)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: PInacoteca Civica, via Diaz 84 e San Pietro in Atrio, via Odescalchi
Telefono: 031/252451; 031/252472
Orari di apertura: 10-18. Lunedì chiuso
Costo: 4 euro; ridotto 2 euro Pinacoteca; ingresso libero San Pietro in Atrio
Dove acquistare: www.visitcomo.eu
Sito web: www.visitcomo.eu; www.jceforum.eu
Organizzatore: Regione Lombardia e GAI Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani
Note:
L'edizione di questa biennale, suddivisa in due sedi principali, Pinacoteca civica e San Pietro in Atrio, presenta 56 opere di giovani talenti di 7 Paesi diversi, dalla pittura alla fotografia, dalla video art alla installazione e scultura, non classicamente suddivise in base alla provenienza, ma in dialogo interculturale tra loro per stili, affinità e tendenze.
Altre sedi d’eccezione della rassegna sono 6 istituti scolastici superiori della città - Liceo Alessandro Volta, Liceo Teresa Ciceri, I.P.S.S.C.T.S. Gaetano Pessina, I.S.I.S. Paolo Carcano, Liceo Paolo Giovio, Istituto Da Vinci – Ripamonti - per i quali è stata selezionata un’opera da ogni paese partner, con l’intento di avvicinare sempre più i giovani all’arte contemporanea. Con questo obiettivo le scuole ospitano il workshop dedicato “Stranger Things” a cura di Ivan Quaroni. L’evento nella sua tappa italiana è curato dall’arch. Piero Mazzoli e gode del patrocinio della Regione Lombardia e del GAI Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani.

La selezione italiana è stata svolta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como attraverso la rete delle città socie GAI, che hanno realizzato una preselezione a livello locale: Reggio Emilia, Cosenza, Ferrara, Forlì, Genova, Mantova, Messina, Salerno, Torino, Trento.
Gli otto artisti italiani scelti sono:
1. Enne Boi, pseudonimo di Niccolò Mascheroni, nato nel 1989 a Cantù, vive e lavora tra Gent (Belgio) e Como
2. Paolo Ciregia, nato a Viareggio nel 1987, vive e lavora a Massa Carrara
3. Andrea Fontanari, nato nel 1996, vive e lavora in provincia di Trento
4. Lorenzo Guzzini, nato a Recanati nel 1983, vive e lavora a Como
5. Francesco Levy, nato nel 1990 a Livorno, vive e lavora fra Livorno, Firenze e Venezia
6. Simone Mangione, nato nel 1988 a Como, vive e lavora tra Como e Milano
7. Jacopo Mazzonelli, nasce a Trento nel 1983, dove vive e lavora
8. Alba Zari, nata nel 1987 a Bangkok, vive e lavora a Trieste.

Biennale d’arte contemporanea. Giovane Creazione Europea
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com