Mostra Bergamo Festival 2021. Di generazione in generazione. Costruire il presente per abitare il futuro - Bergamo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/06/2021 Aggiornato il 11/06/2021
Dal al
Bergamo (BG)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Complesso Monumentale di Astino, via Astino 13
Telefono: 035/236435
Orari di apertura: 10-23
Costo: Ingresso libero previa prenotazione su www.bergamofestival.it
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.bergamofestival.it
Organizzatore: Comune di Bergamo
Note:
Bergamo Festival annuncia la nuova edizione in presenza che affronterà il tema "Di Generazione in Generazione. Costruire il presente per abitare il futuro”.
Sarà una manifestazione estiva, che si svolgerà all’aperto e tornerà ad animare i suggestivi spazi del Complesso Monumentale di Astino, insignito di recente del prestigioso Premio Nazionale del Paesaggio.

Il Festival propone ogni anno una riflessione ispirata alle questioni più attuali e urgenti del dibattito civile. Parola chiave dell’edizione 2021 è “generazione”: la pandemia ha innescato una crisi a livello mondiale, che ha investito l’economia, la società, la politica e la vita stessa con un’intensità straordinaria. Sotto molti aspetti la crisi ha evidenziato fragilità preesistenti. Da altri punti di vista ha accelerato tendenze già operanti.

In programma un ricco calendario di eventi e incontri gratuiti.
A Bergamo sfileranno esponenti del mondo della cultura, dell’economia, della politica e del giornalismo, come Javier Cercas, scrittore spagnolo, uno dei più importanti romanzieri europei
contemporanei e Gilles Lipovetsky, filosofo, scrittore e sociologo, tra i più autorevoli intellettuali francesi del tardo Novecento.

E ancora, Roberto Vecchioni, cantautore, scrittore e paroliere, gli
economisti Carlo Cottarelli e Innocenzo Cipolletta, Paola De Micheli, deputata ed ex Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ivana Pais, sociologa, esperta di sharing economy, Susanna Camusso, Head of Gender and International Policies di CGIL, Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo e Direttore ISPI, Nando Pagnoncelli, Presidente Ipsos Italia, Gigi Riva, scrittore ed editorialista de “l’Espresso” e i giornalisti Piero Alessandro Corsini, responsabile Canale Rai 5
della Direzione Rai Cultura, Alma Maria Grandin, Capo servizio Rai Tg1 e Alessandra Sardoni, conduttrice televisiva di La7.

Come sempre, l’obiettivo della manifestazione è offrire nuovi sguardi sul presente, ponendo a confronto esperti di diversi ambiti in un colloquio capace di attraversare i confini disciplinari e di proporre letture inedite del mondo che ci circonda.

Tutti gli incontri, gratuiti, saranno a numero chiuso previa iscrizione on line sul sito internet www.bergamofestival.it e saranno visibili anche in diretta streaming sui canali Facebook, YouTube
e bergamofestival.it.
Bergamo Festival 2021. Di generazione in generazione. Costruire il presente per abitare il futuro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com