Mostra Ben Ormenese e i suoi tempi - Gaeta

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/06/2021 Aggiornato il 02/06/2021
Dal al
Gaeta (LT)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Pinacoteca Comunale “Antonio Sapone”, via de Lieto 2/4
Telefono: 0771/466346; 339/2776173
Orari di apertura: 17-21,30 venerdi, sabato e domenica a giugno e settembre; 17-21,30 tutti i giorni eccetto lunedì a luglio e agosto. Per visite in altri giorni e altre ore prendere appuntamento telefonando al 339/2776173
Costo: 5 euro
Dove acquistare: www.pinacotecagaeta.it
Sito web: www.pinacotecagaeta.it
Organizzatore: Pinacoteca Comunale “Antonio Sapone”
Note:
La mostra dedicata a Ben Ormenese presenta un percorso antologico di oltre quaranta opere, dalla metà degli anni sessanta sino all’ultima stagione creativa, mettendo in evidenza come il maestro friulano sia stato uno tra i maggiori interpreti di quel grande versante “oggettuale” dell’arte contemporanea che, da Lucio Fontana, giunge sino ai nostri giorni.

Per questo, il percorso antologico di Ben Ormenese (1930-2013) è corredato con importanti opere di altri maestri, di rilievo nazionale e internazionale, che per affinità di ricerca o per amicizia, hanno vissuto i tempi di una poetica durata mezzo secolo.

Tra questi Agostino Bonalumi, Paolo Scheggi, Dadamaino, Gianfranco Pardi, Jorrit Tornquist, Alberto Biasi, Horacio Garcia Rossi, Julio Le Parc, Felice Canonico, Paolo Conti, Franco Costalonga e Ennio Finzi.

Nella Milano degli anni sessanta e settanta (dove Ormenese lavorava), l’apertura culturale e il clima di confronto intellettuale in cui erano coinvolti, oltre agli artisti, le gallerie, i critici e persino i collezionisti, permisero la formazione di sodalizi artistici e a volte di veri e propri gruppi, in grado di porre le basi di buona parte dell’arte contemporanea.

L’originale ricerca di Ormenese, pur in una straordinaria coerenza, non ha cessato di rinnovarsi nel corso dei decenni, in un rapporto serrato con le problematiche dello spazio e della luce, che l’hanno spesso fatto affiancare ad alcune tra le poetiche più importanti di quegli anni.

Un’ultima sezione del museo è poi dedicata a opere d’importanti artisti contemporanei, che nella loro originalità e in una sorta di ideale continuità con le idee del maestro, hanno deciso di ideare un’opera che sia un omaggio a Ormenese.
Tra questi Matteo Attruia, Bruno Bani, Carlo Colli, Marcello De Angelis, Ivano Fabbri, Francesco Fienga, Silvia Inselvini e Giorgio Kiaris.

La mostra è a cura di Leonardo Conti.

Ben Ormenese e i suoi tempi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com