Mostra Arturo Martini. Capolavori del Museo Luigi Bailo - Treviso

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/02/2018 Aggiornato il 21/02/2018

Il Museo trevigiano Luigi Bailo ospita una bella mostra dedicata a Arturo Martini (Treviso, 1889 - Milano, 1947) scultore, incisore, pittore italiano. Attraverso 140 opere tra terrecotte, gessi, sculture in pietra, bronzi, opere grafiche, pitture e ceramiche, una collezione unica per quantità e qualità, viene raccontato il percorso artistico di Martini dal tempo veneziano di Ca' Pesaro fino alla fine. In esposizione si trovano molti capolavori come "Maternità" del 1910, "Pensieroso" del 1927, "Adamo ed Eva" del 1931, che Martini eseguì in pietra e su commissione per il collezionista Arturo Ottolenghi, e la "Venere dei Porti", terracotta del 1932. Si ammirano non solo i grandi capolavori ma anche le opere che consentono di seguire, passo passo, il percorso martiniano. Dalle ceramiche che l’artista, poco più che ragazzo, modella per la manifattura Gregorj, alle testimonianze degli anni in cui – tra il 1909 e il 1913 – a Monaco e a Parigi, si confronta con il “nuovo” in Europa. La mostra è curata da Marco Goldin.

Dal al
Treviso (TV)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Veneto
Luogo: Museo Luigi Bailo, Borgo Camillo Benso Conte di Cavour 24
Telefono: 0422/658951; 0422/658442
Orari di apertura: 9-18 da lunedì a giovedì; 9-19 da venerdì a domenica
Costo: 6 euro; ridotto 4 euro
Arturo Martini. Capolavori del Museo Luigi Bailo
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com