Mostra Arti Decorative del ‘900 e Design. Asta Il Ponte - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/12/2018 Aggiornato il 10/12/2018
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Il Ponte Casa d'Aste, Palazzo Crivelli, via Pitteri 10
Telefono: 02/8631425
Orari di apertura: 10-13; 14-18 esposizione nei giorni 14,15 e 16 dicembre. Asta il 20, ore 15, e 21 dicembre: ore 10 mattina, ore 15 pomeriggio
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.ponteonline.com
Organizzatore: Il Ponte
Note:
Si caratterizza per la presenza di opere eccezionali di celebri designer, accuratamente documentate sulla base di provenienze, fonti archivistiche e bibliografiche, l'asta del dipartimento di Arti Decorative del ’900 e Design. Accanto ad alcuni capolavori il catalogo d’asta annovera vetri, ceramiche, illuminazione e arredi perlopiù di artisti e designer italiani, per un totale di 562 lotti divisi in tre tornate. La prima tornata raccoglie le opere di maggior pregio, tra le quali spicca la serie di arredi, pezzi unici, disegnati dall’architetto e ingegnere Carlo Mollino per la casa M, a Torino, fra il 1944 e il 1947. Di Umberto Bellotto, maestro del ferro battuto italiano, vengono proposti due rarissimi vasi-scultura in lamina di ferro sbalzata, uno dei quali fu esposto alla mostra personale di Bellotto, allestita nelle sale dell’Esposizione Internazionale di Arte decorativa di Monza del 1923. L’opera di Osvaldo Borsani è rappresentata da diversi arredi, tra cui una specchiera in legno intagliato e dorato, ma soprattutto dal tavolo basso con struttura e piano in vetro decorato con smalti policromi, risalente alla prima metà degli anni ’50 e appartenente alla serie “concetto spaziale”, nata dalla collaborazione diretta dell’artista Lucio Fontana con l’architetto di Varedo. Di Angelo Mangiarotti saranno proposti due tavoli scultorei in marmo e in bronzo, mentre di Ico Parisi saranno presenti alcuni arredi risalenti agli anni ’50 e ’60. Ettore Sottsass, Duilio Barnabé, Franco Albini, Gino Sarfatti, Pietro Chiesa, Giuseppe Ostuni, Carlo De Carli, Angelo Brotto, Paolo Buffa e i principali designer italiani, oltre a un interessante gruppo di arredi nord europei, completano un’asta che spazia dai pezzi unici al design di alta qualità. L'esposizione è aperta nei giorni 14, 15 e 16 dicembre dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 14 alle 18. L'asta si svolge invece nei giorni 20, alle ore 15, e 21 dicembre: la mattina alle ore 10 e il pomeriggio alle ore 15.
Arti Decorative del ‘900 e Design. Asta Il Ponte
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com