Mostra Artemisia Gentileschi - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/01/2017 Aggiornato il 11/01/2017

Con 90 opere provenienti da tutto il mondo, la mostra dedicata a Artemisia Gentileschi racconta il mondo artistico del Seicento in Italia. In particolare il percorso espositivo presenta opere che vanno dal 1610 al 1652, anni in cui Artemisia si afferma prima a Firenze, poi a Roma e Venezia, infine a Napoli. Fra le 40 tele autografe di Artemisia, sono esposte "Giuditta che taglia la testa a Oloferne" dal Museo di Capodimonte, "Ester e Assuero" dal Metropolitan Museum di New York, "Autoritratto come suonatrice di liuto" del Wadsworth Atheneum di Hartford Connecticut e sono poste accanto a opere come la "Giuditta" di Cristofano Allori dalla Galleria Palatina di Palazzo Pitti  Firenze, per citare uno degli artisti con cui Artemisia si confrontò. La mostra è curata da Nicola Spinosa per la sezione napoletana, da Francesca Baldassari per la sezione fiorentina e da Judith Mann per la sezione romana.

Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Museo di Roma, Palazzo Braschi, piazza Navona 2 e piazza San Pantaleo 10
Telefono: 06/0608; Sito: www.museodiroma.it
Orari di apertura: 10-19. Lunedì chiuso
Costo: 11 euro; ridotto 9 euro
Artemisia Gentileschi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com