Mostra Archeologia e alimentazione nell’eredità di Parma romana - Parma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/06/2017 Aggiornato il 26/06/2017

Questa esposizione fa parte della serie di eventi studiati apposta per celebrare i 2200 anni della fondazione di Parma e presenta un itinerario che, attraverso reperti archeologici, oggetti, ambienti, allestimenti interattivi e multimediali ripercorre la cultura alimentare millenaria della città, oggi patrimonio Unesco. Il cibo come filo conduttore dell’esposizione rafforza la consapevolezza del radicamento delle produzioni di qualità, mostrandone il valore culturale e sociale che si traduce in un arricchimento economico e qualitativo della comunità cittadina. Grazie ai metodi forniti dall’archeologia sperimentale e da allestimenti interattivi, il visitatore è accompagnato all’interno di un percorso in cui a fianco di manufatti provenienti dagli scavi realizzati in città, incontra alcuni ologrammi che riproducono interessanti oggetti archeologici. A questi si aggiungono ambientazioni sonore, stimoli tattili e sensoriali e un video didattico che analizza le tappe principali che hanno contraddistinto lo sviluppo del territorio tra il II secolo a.C. e il II secolo d.C. La mostra sviluppa argomenti di grande interesse storico, come l’organizzazione delle colture, ottenuta attraverso il sistema di centuriazione, ovvero il fitto reticolato di canali, strade e solchi che formavano quella grande infrastruttura che ha permesso la bonifica, la suddivisione razionale e la coltivazione della Pianura Padana. Curata da Filippo Fontana e Francesco Garbasi con la supervisione e la consulenza scientifica di Alessia Morigi, la mostra è promossa e organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, in collaborazione con l’Università di Parma, il Complesso monumentale della Pilotta, il gruppo archeologico VEA.

Dal al
Parma (PR)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2
Telefono: 340/1939057; Sito: www.parmarcheologica.it
Orari di apertura: 10-19. Lunedì e martedì chiuso. La mostra resta chiusa dal 17/7 all'8/9 e riapre il 9/9.
Costo: Ingresso libero
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com