Mostra Antonio Canova e Bologna. Alle origini della Pinacoteca - Bologna

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 29/12/2021 Aggiornato il 29/12/2021
Dal al
Bologna (BO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Pinacoteca Nazionale, via delle Belle Arti 56
Telefono: 051/4209441; 051/4209406
Orari di apertura: 9-14 martedì e mercoledì; 10-19 da giovedì a domenica. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 2 euro
Dove acquistare: www.pinacotecabologna.beniculturali.it/
Sito web: www.canovabologna.it; www.pinacotecabologna.beniculturali.it
Organizzatore: Accademia di Belle Arti di Bologna in collaborazione con Società di Santa Cecilia. Amici della Pinacoteca Nazionale di Bologna, Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna e casa editrice Electa
Note:
Il percorso espositivo intende approfondire il tema dei rapporti tra Antonio Canova (1757-1822) e la città di Bologna, le sue istituzioni e i suoi artisti, evidenziando il ruolo dello scultore nella storia della collezione della Pinacoteca.

Il maestro del Neoclassicismo italiano contribuì infatti a operazioni diplomatiche di straordinaria rilevanza per il patrimonio artistico della città, recuperandolo in larga parte dalla Francia, dove era stato accumulato dopo le spoliazioni napoleoniche.

Dipinti, sculture, manoscritti e documenti provenienti da diverse istituzioni museali, biblioteche e archivi affiancano le opere del museo, il cui percorso espositivo permanente è parte integrante del progetto.

L’esposizione, che costituisce anche un'occasione per rievocare le origini della più vasta collezione pubblica di arte bolognese, s’inserisce come progetto pilota all’interno di una programmazione di iniziative con cui la Pinacoteca Nazionale di Bologna intende rinnovare la propria presenza nel tessuto culturale della città, rendendo esplicito il legame tra il patrimonio del museo e la storia del territorio e rinsaldando il legame tra passato e presente.

La mostra è a cura di Alessio Costarelli.
Antonio Canova e Bologna. Alle origini della Pinacoteca
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com