Mostra Antonino Leto. Tra l’epopea dei Florio e la luce di Capri - Palermo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 04/10/2018 Aggiornato il 05/12/2018

Con la mostra dedicata a Antonino Leto (Monreale, 1844 - Capri, 1913) si intende restituire la statura europea a un grande esponente della pittura in Sicilia, interprete della visione mediterranea del paesaggio secondo uno stile che si è confrontato, dai Macchiaioli agli Impressionisti, con i grandi movimenti moderni europei.

Dal al
Palermo (PA)
Regione: Sicilia
Luogo: Galleria d'Arte Moderna, via Sant'Anna 21
Telefono: 091/8431605
Orari di apertura: 9,30-18,30. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 7 euro
Note:
Attraverso 100 opere la mostra presenta l'articolato percorso artistico di Leto, che ha uno dei momenti fondamentali e più appassionati nel racconto della ricostruzione di un rapporto eccezionale tra l'artista e i componenti della famiglia Florio, che sono stati i suoi maggiori mecenati. 

Questo consente di vedere in una nuova e speciale prospettiva la mitica epoca della Palermo Liberty o modernista e riflettere sulla complessità, attraverso alcuni confronti, di capolavori come "La mattanza a Favignana", uno dei dipinti più intensi del nostro Ottocento che, nella sua dimensione epica, rimanda alle pagine de "I Malavoglia" di Verga. 

Capri è il luogo dove Leto si è ritirato definitivamente a partire dal 1890 con una scelta artistica e di vita condivisa con altri protagonisti della pittura moderna tra Otto e Novecento. Nel 1892 fonda il “Circolo Artistico” di Capri, insieme ad Augusto Lovatti, Bernardo Hay ed altri artisti, che scelgono come sede delle loro mostre l’Hotel Quisisana. In quest’isola ispiratrice delle sue creazioni dove trascorre l’ultima stagione della sua vita, Leto salda una pittura più densa e corposa, a macchia, dai forti contrasti di ombre e luci. L'artista ha saputo rendere, con uno stile davvero personale, l’atmosfera e la luce uniche di quell’isola incantata che, in quegli anni di transizione del secolo, anche attraverso la pittura, stava entrando nell’immaginario universale. 

Curata da Luisa Martorelli, Fernando Mazzocca, Antonella Purpura e Gioacchino Barbera, la mostra è promossa dal Comune di Palermo - Assessorato alla Cultura, dalla Galleria d’Arte Moderna E. Restivo, in occasione di Palermo Capitale della Cultura 2018. L’organizzazione è affidata a Civita. Il Catalogo è edito da Silvana Editoriale.
Antonino Leto. Tra l’epopea dei Florio e la luce di Capri
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.