Mostra Andy Warhol - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 03/10/2018 Aggiornato il 05/12/2018

Dedicata a Andy Warhol in occasione del novantesimo anniversario della sua nascita, la mostra parte dalle origini artistiche della Pop Art, quando nel 1962 Warhol realizza la serie "Campbell's Soup", minestre in scatola che prende dagli scaffali dei supermercati per consegnarle all'arte. 

Dal al
Roma (RM)
Regione: Lazio
Luogo: Complesso del Vittoriano, Ala Brasini, via di S. Pietro in Carcere
Telefono: 06/8715111
Orari di apertura: 9,30-19,30; venerdì e sabato 9,30-22; domenica 9,30-20,30
Costo: 13 euro; ridotto 11 euro
Note:
Seguono le serie su Elvis, su Marilyn, sulla Coca-Cola. A colpire Warhol sono quegli oggetti che abbattono il divario tra ricchi e poveri. È in questi anni che comincia a dire che ognuno ha diritto a 15 minuti di celebrità, quella celebrità da cui è ossessionato da sempre e di cui nel percorso espositivo non mancano le testimonianze. L'esposizione, con più di 170 opere, intende riassumere la vita di un personaggio che ha cambiato per sempre i connotati non solo del mondo dell’arte ma anche della musica, del cinema e della moda, tracciando un percorso nuovo e originale che ha stravolto in maniera radicale qualunque definizione estetica precedente. Il percorso espositivo inizia con le principali immagini che hanno condizionato il divenire dell’artista, come i ritratti di grandi personaggi: Marilyn (1967), Mao (1972) e gli stessi Self portrait. Si prosegue evidenziando e affrontando il tema dei legami con la moda anche in ambito italiano grazie ai ritratti di Giorgio Armani (1981) e Regina Schrecker (1983). Ampio spazio viene dedicato anche al mondo musicale partendo dai ritratti di Mick Jagger (1977) e Miguel Bosé (1983). Sono inoltre presenti in mostra le preziose polaroid dell'epoca. Chiude l’ampia selezione un omaggio al mondo cinematografico  celebrato in mostra attraverso i ritratti di Liz (1964), Judy Garland (1985), Silvester Stallone (1972), Arnold Schwarzenegger (1977).
Andy Warhol
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.