Mostra Almanacco 70. Architettura e Astrazione - Trento

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/04/2017 Aggiornato il 10/04/2017

Il progetto di ricerca approfondisce le connessioni tra architettura e arte astratta a Trento negli anni settanta. I curatori del progetto, Margherita de Pilati e Gabriele Lorenzoni si sono avvalsi del contributo del gruppo di architetti Campomarzio. Al fotografo portoghese Fernando Guerra, specializzato in fotografia d'architettura e vincitore di diversi premi internazionali tra cui L'Architectural Photographer of the Year nel 2015, è stato commissionato un reportage. La mostra mette in evidenza come diversi linguaggi e pratiche si mescolano tra loro. Il periodo su cui si concentra l’attenzione dei curatori è connotato da un clima di forte tensione innovativa, in quegli anni di cambiamento infatti il Trentino si trasforma da territorio rurale a società industriale e di servizi. Attraverso una selezione di materiali d'archivio e gli scatti di Fernando Guerra, la mostra ripercorre la storia di alcuni edifici di rilievo progettati dagli architetti Marcello Armani, Luciano Perini e Gian Leo Salvotti  messi a confronto con le opere degli artisti Carlo Andreani, Italo Bressan, Mauro Cappelletti, Silvio Cattani, Bruno Colorio, Giancarlo Gardumi, Annamaria Gelmi, Diego Mazzonelli, Romano Perusini, Aldo Schmid e Luigi Senesi.

Dal al
Trento (TN)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Trentino Alto Adige
Luogo: Galleria CivicaTrento e ADAC, via Belenzani 44
Telefono: 0461/985511; Sito: www.mart.trento.it
Orari di apertura: 10-13; 14-18. Lunedì chiuso
Costo: 2 euro
Almanacco 70. Architettura e Astrazione
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com