Mostra Alla corte del Re di Francia (1505-1535). Alberto Pio e gli artisti di Carpi nei cantieri del Rinascimento francese - Carpi

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/04/2017 Aggiornato il 21/04/2017

La mostra approfondisce lo stretto rapporto, non solo politico, che agli inizi del Cinquecento s'instaurò tra Alberto Pio, signore di Carpi, e i re francesi Luigi XII e Francesco I. Curata da Manuela Rossi, l'esposizione ricostruisce attraverso documenti e lettere, la vicenda storica e politica intercorsa tra le due corti e presenta una serie di quaranta opere tra dipinti, disegni, sculture, boiserie e molto altro. Racconta anche gli apporti culturali e artistici che artisti come Riccardo da Carpi, Francesco Donella, i Cibelli e le maestranze carpigiane hanno saputo portare ai cantieri della cattedrale fortezza di Albi e dei castelli di Fontainebleau e Gaillon e allo sviluppo del Rinascimento francese. La mostra documenta il viaggio dalla Francia a Carpi e da Carpi alla Francia durato un trentennio, a partire dal 1505 ovvero con la prima missione diplomatica di Alberto Pio come ambasciatore del duca di Mantova, per concludersi con l’esilio francese del Pio dopo il 1527 e la sua morte nel gennaio del 1531 a Parigi, nella casa di rue Saint-Antoine.

Dal al
Carpi (MO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: Musei di Palazzo dei Pio, piazza dei Martiri 68
Telefono: 059/649955
Orari di apertura: 10-13; giovedì, sabato e domenica anche 15-19. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com