Mostra Aldo Pallanza Alfemminile - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/10/2022 Aggiornato il 13/10/2022
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: MyOwnGallery - SuperStudio, via Tortona 27
Telefono: 02/422501
Orari di apertura: 8,30-19. Sabato e domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: http://www.superstudiogroup.com; https://aldopallanza.com/
Organizzatore: MyOwnGallery
Note:
MyOwnGallery ospita, con la curatela di Fortunato D’Amico, la prima personale milanese di Aldo Pallanza, che celebra e riscopre, in occasione del centenario dalla sua nascita, la maestria di un artista originale e straordinario che ha portato nel mondo l’eccellenza italiana dell’industria artigiana calzaturiera.

L’esposizione milanese intende essere un tributo alla sua capacità artistica e alla sua profonda ricerca sperimentale: in mostra oltre quaranta opere che ripercorrono il percorso di crescita di Pallanza, da progettista di calzature di lusso a progettista di arte astratta con l’utilizzo di tecniche e materiali originali e mai prima ad ora utilizzati nell’arte.

Opere scultoree più che quadri pittorici che evidenziano le sue fini qualità di “progettista di arte”, suddivise in cicli che il curatore Fortunato D’Amico ha individuato in una produzione vasta e articolata dal 1946 al 2013: la città, il fantastico, il mito, la luce, la natura, il femminile, l’astrattismo geometrico e materico, la pittura tridimensionale.

Nelle opere esposte in mostra e dedicate a Vigevano, Pallanza evidenzia le sue grandi capacità di controllo dello spazio architettonico e degli equilibri dei colori, dei pesi visivi e dei profili che danno vita e volto ai luoghi della sua città. Con maestria intreccia nella stessa opera temi diversi: dalla Città al Fantastico, dalla Luce al Mito.

Il Fantastico e il mito attraversano le opere di Pallanza dalla fine degli anni ’80.
Il Mito, inteso come richiamo al passato è per Pallanza il presupposto per segnalare la decadenza etica del suo tempo, tormentato da due guerre mondiali e dall’esplosione, in seguito, del consumismo che ha alterato in modo irreversibile la scala dei valori nella quale credeva l’artista.
La Luce è un altro elemento importantissimo per l’artista: nelle sue opere la luce acquista materialità, è un fluido in costante movimento tra i tessuti e le loro aperture.
La Natura è indagata attraverso un’ottica di osservazione minuziosa con segni e colori che restituiscono una rappresentazione artistica trasbordante di dettagli.

Aldo Pallanza Alfemminile
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com