Mostra Ai Weiwei a Palazzo Strozzi - Firenze

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 14/09/2016 Aggiornato il 14/09/2016

La prima grande retrospettiva italiana dedicata ad uno dei più noti e controversi artisti contemporanei, l'artista Ai Weiwei, nato a Pechino nel 1957, noto a livello globale per l'unione di attivismo politico e ricerca artistica attraverso opere spettacolari e provocatorie. Le sue opere storiche e le nuove produzioni coinvolgono in questa mostra tutto lo spazio di Palazzo Strozzi, dalla facciata, al cortile, dal Piano Nobile alla Strozzina. Una nuova grande installazione dell'artista coinvolge due facciate dell'edificio rinascimentale con diciotto grandi gommoni di salvataggio arancioni ancorati alle finestre di Palazzo Strozzi: un progetto che porta l'attenzione al destino dei profughi che ogni giorno rischiano la vita per arrivare in Europa attraversando il Mediterraneo. La mostra, a cura di Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, propone anche un percorso tra installazioni monumentali, sculture e oggetti simbolo della sua carriera, video e serie fotografiche.

Dal al
Firenze (FI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Toscana
Luogo: Palazzo Strozzi, piazza degli Strozzi
Telefono: 055/2645155; Sito: www.palazzostrozzi.org
Orari di apertura: 10-20; giovedì 10-23
Costo: 12 euro; ridotto 9,50 euro
Ai Weiwei a Palazzo Strozzi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com