Mostra Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte - Firenze

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 12/11/2017 Aggiornato il 12/11/2017

Dall'idea di acqua come metafora di movimento, flusso, possibilità di azione e reazione, l'artista albanese Adrian Paci (Scutari, 1969), tra i più noti a livello internazionale, sviluppa questo progetto artistico nella sua prima personale toscana, che si svolge in particolare nelle sedi fiorentine del Museo del Novecento e de Le Murate. Progetti Arte Contemporanea oltre che nei comuni di Pelago e Montelupo Fiorentino, co-produttori dell'evento. Tredici le opere esposte al Museo del Novecento, due sono inedite, alle quali si sommano i lavori in mostra a Le Murate e le video installazioni di Pelago e Montelupo Fiorentino. Un corpus di lavori articolato che pone al centro i temi della migrazione, dell'identità e del flusso. L'esistenza viene interpretata come una ricerca continua, un movimento e l'acqua viene utilizzata come metafora dell'idea di scorrimento e flusso. La mostra, curata da Valentina Gensini, è promossa e organizzata da Mus.e e rientra nel Progetto Riva. Nelle altre due sedi della mostra, dove sono esposte le video installazioni, l'ingresso è libero e i riferimenti sono:Ex fabbrica Tappeti, via del Mulino, San Francesco, Pelago (dal 18/11/2017 all'11/2/ 2018) e con le stesse date Fornace Cioni Alderighi, via Giro delle Mura 90, Montelupo Fiorentino 

Dal al
Firenze (FI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Toscana
Luogo: Museo del Novecento, piazza Santa Maria Novella 10; Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, piazza delle Murate
Telefono: Sito: www.museonovecento.it
Orari di apertura: 11-19; giovedì 11-14. A Le Murate: 14-19,30. Domenica e lunedì chiuso
Costo: 4 euro; ridotto 2 euro. Visita al Museo + Mostra 10 euro; ridotto 5 euro. Ingresso libero a Le Murate
Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com